Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: l'inverno si traveste d'autunno ma l'anticiclone rimane lontano

Masse d'aria tiepide e stabili riportano sul nostro Paese qualche giornata di grande mitezza soprattutto per le regioni del centro e del sud, in seguito vengono confermati movimenti importanti all'interno del nostro Vortice Polare, con possibili risvolti di tempo invernale.

In primo piano - 5 Gennaio 2018, ore 18.10

Inizia proprio in queste ore a muovere i primi passi una figura importante di BASSA pressione che, per alcune giornate, sarà la protagonista principale del palcoscenico atmosferico Italiano. La nuova circolazione riceverà apporti soltanto modesti da parte delle masse d'aria fredde provenienti dalle latitudini artiche, ben presto dovremo quindi fare i conti con una circolazione che tenderà almeno in parte a perdere l'allaccio diretto con la circolazione delle alte latitudini, sprofondando verso i settori di basso Mediterraneo. 

Tra domenica e lunedì ritroveremo quindi una vasta ansa depressionaria che coinvolgerà con la sua parte più fredda la Penisola Iberica e la Francia, la parte settentrionale del Marocco e l'Algeria. Il bacino centrale ed orientale del Mediterraneo, verrà a trovarsi all'interno di una circolazione di venti meridionali (Scirocco) provenienti direttamente dalle latitudini sahariane. Ne sarà interessato tutto il nostro Paese, i picchi massimi di temperatura sono previsti sul nostro Mezzogiorno, con valori al suolo che tra domenica e lunedì sfioreranno i +20°C.

Le regioni settentrionali subiranno invece un notevole carico di precipitazioni distribuito in una manciata di giorni, con un picco massimo di intensità della pioggia tra lunedì e martedì, quando la nostra depressione tornerà ad essere catturata dalla circolazione delle alte latitudini, subendo una nuova iniezione d'aria fredda che costituirà linfa vitale al nuovo sistema frontale.

Il periodo successivo vedrà il distacco di una "bolla" d'aria calda alle latitudini estreme settentrionali, un evento che andrà a costituire una forte azione di disturbo a carico del Vortice Polare. Tale movimento dovrebbe garantire un forte raffreddamento del comparto russo-siberiano, attenuando almeno un po', lo scarto fortemente positivo delle temperature che ha regnato su questi settori sino a questo momento.

Questo ennesimo cambio di circolazione, potrebbe inoltre determinare un nuovo ribasso del Fronte Polare sull'ovest Europa, agevolando ancora un proseguimento stagionale instabile. L'ingerenza delle correnti nord atlantiche riporterebbe un calo della temperatura anche sul nostro Paese, associato a condizioni di tempo anche perturbato e neve a quote interessanti nella seconda decade di gennaio (da confermare).

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 18.41: A10 Genova-Ventimiglia

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Varazze (Km. 26,8) e Allacciamento A26 Ge Voltr..…

h 18.39: A7 Milano-Genova

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento A10 Genova-Ventimiglia (Km. 131,7..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum