Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: l'instabilità termoconvettiva, ecco DOVE colpirà di più nei prossimi giorni

Una categoria molto diffusa di temporali, la manifestazione temporalesca tipica della tarda primavera e del periodo estivo; ecco dove nei prossimi giorni si concentreranno questo tipo di fenomeni che talvolta possono assumere anche carattere di forte intensità

In primo piano - 25 Maggio 2017, ore 17.00

In questo periodo dell'anno, l'arrivo dell'alta pressione non rappresenta più garanzia sufficiente all'avvio di un periodo stabile; entrano in gioco profonde modifiche nelle dinamiche dell'atmosfera che rendono possibile l'innesco di manifestazioni d'instabilità talvolta eclatanti e violente anche nel pieno di un regime anticiclonico. L'attore protagonista di queste dinamiche tipiche della bella stagione non saranno nè le infiltrazioni d'aria fresca in quota, nè la vorticità o la presenza di grossi quantitativi di umidità nei bassi strati, questi saranno fattori che andranno tutt'al più facilitando l'origine di tali fenomeni ma il centro motore di queste dinamiche sarà la radiazione solare.

In questa casistica di situazioni che durante il periodo tardo primaverile/estivo sono piuttosto frequenti, rientrerà lo scenario atmosferico previsto in questa parte conclusiva di maggio; ritroviamo infatti l'Europa interessata da una figura piuttosto importante di ALTA pressione che sarà garanzia di tempo STABILE e caldo soprattutto nelle fasce costiere e sui settori pianeggianti.

Un discorso a parte meritano invece le condizioni atmosferiche previste sui rilievi montuosi, laddove l'azione dell'orografia, consentirà la risalita di vere e proprie "bolle" d'aria caldo umida che, sfruttando i pendii montuosi come veri e propri trampolini di lancio, potranno raggiungere quote assai elevate. Queste "bolle" d'aria calda giungeranno quindi in una condizione di sovrassaturazione la cui conseguenza porterà alla formazione di nubi a sviluppo verticale associate a rovesci e temporali.

Questi temporali saranno possibili nei prossimi giorni un po' lungo tutto il nostro Appennino, anche se a partire dal prossimo weekend (sabato 27 - domenica 28) andranno ad interessare con maggior decisione la fascia alpina e prealpina, sinora esclusa da manifestazioni temporalesche violente che hanno sempre privilegiato le zone di pianura (nelle occasioni perturbate) oppure, come accade in questi giorni, la fascia appenninica.

Come detto, questi temporali saranno possibili grazie alla risalita forzata delle masse d'aria calda che sarà oltremodo agevolata nelle aree montuose, laddove tra le altre cose, avranno un minore impatto anche le inversioni termiche (tappo d'aria calda in quota) portate dalla presenza dall'anticiclone. Così mentre sulle zone di pianura (aree costiere incluse) la formazione di cumulonembi sarà pressochè impossibile, sui rilievi l'inversione termica potrà essere varcata con molta più facilità.

E' una situazione caratteristica dell'estate più che della parte conclusiva della primavera e tali saranno le conseguenze portate sul nostro territorio; nelle zone interessate dai temporali potremo aspettarci rovesci di pioggia anche violenti, una grande attività elettrica e l'apice dei fenomeni che verrà raggiunto tra il pomeriggio e la serata, per poi lasciar spazio a cieli sereni tra la nottata e la prima parte della mattinata. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.24: A14 Ancona-Pescara

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Loreto-Porto Recanati (Km. 245,5) e Macerata (Km. 262,6) in..…

h 10.21: TG-CT Tangenziale Di Catania

blocco rallentamento

Traffico rallentato, chiusura corsia a 2,39 km prima di Svincolo S.Giorgio (Km. 12,6) in direzion..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum