Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: l'instabilità protagonista sino ai primi di maggio

Pochi scenari di anticiclone a lungo termine: Step by Step la linea di tendenza ipotizzata quest'oggi dai modelli a nostra disposizione.

In primo piano - 24 Aprile 2017, ore 18.00

Un cambiamento importante delle condizioni atmosferiche si affaccia sul Mediterraneo in questo scorcio di aprile, preannunciando una lunga sequenza di giornate instabili/perturbate che, a fasi alterne, andranno ad interessare lo stivale italiano. Senz'ombra di dubbio la figura di spicco nel panorama atmosferico in questa terza decade di aprile, è rappresentata dalla figura depressionaria che da domani, martedì 25, andrà ad interessare il nostro continente europeo, dapprima i settori più occidentali (Francia - Iberia) poi anche lo stivale italiano e la Mitteleurope. (mercoledì 26 - venerdì 28)

In seno al lato ascendente della saccatura che entro le prossime 48 ore determinerà un rinforzo del vento di Scirocco, il nostro Paese verrà interessato dal transito di un fronte freddo foriero di pioggia (mercoledì 26). Su alcuni dei nostri settori, l'apporto precipitativo potrebbe essere anche abbondante; citiamo quindi l'area alpina e prealpina, i contrafforti tirrenici dell'Appennino centro settentrionale (Liguria di Levante e Toscna).

L'instabilità prevista in questa terza decade di aprile, sarà poi destinata ad avere un seguito; volgendo infatti il nostro sguardo alla conclusione di aprile e poi all'esordio di maggio, ritroveremo ancora delle nuove circolazioni depressionarie che andranno a rinnovare condizioni atmosferiche incerte. 

Facendo un discorso generale, la seconda metà dell'aprile 2017, con le sue ondate di freddo tardivo ed i suoi episodi marcati di instabilità, sembra almeno in parte riprendersi gli standard delle stagionalità passate. Ci riferiamo in particolar modo ai decenni del secolo scorso che erano accomunati da una varietà meteo-climatica assai più ricca rispetto quanto abbiamo potuto osservare nei decenni anni 2000.

Dopo le esuberanze termiche delle settimane scorse, anche la colonnina di mercurio resterà confinata entro la norma del periodo, con un andamento più altalenante tra picchi di mitezza e fasi più fresche. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum