Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: l'esordio di una grande ondata di CALDO

Una figura di ALTA pressione tornerà ben presto ad avvolgere il nostro territorio nazionale. Conferme anche dagli aggiornamenti serali dei modelli.

In primo piano - 26 Luglio 2017, ore 18.40

Il fisiologico, nuovo rialzo delle fasce anticicloniche subtropicali, sarà oltremodo favorito non soltanto dalla inevitabile risalita della pressione che si verifica dopo un evento di maltempo come quello di questi ultimi giorni, tanto furore dell'anticiclone africano a casa nostra deriverà principalmente da uno sprofondamento della corrente a getto polare sino alla Penisola Iberica ed al Marocco, laddove i modelli mettono in evidenza l'asse di una vistosa saccatura. Questa stessa figura di bassa pressione, a causa di una ampiezza eccessiva dell'onda di Rossby, avrà notevoli difficoltà ad avanzare verso il centro Europa ed il bacino centrale del Mediterraneo, laddove ritroveremo un flusso peraltro abbastanza teso di correnti meridionali direttamente prelevate dal continente nord-africano.

A farne le spese saranno il bacino centrale del Mediterraneo, la Penisola Balcanica ed i settori centro-orientali d'Europa. Questa ondata di calore potrebbe avere la forza di spingersi sin verso la propaggine più occidentale della Russia, anche qui con temperature elevate. 

Nell'ambito del nostro Paese, il momento più critico dell'ondata di caldo sembrerebbe verificarsi nel corso della prossima settimana; vengono pronosticati valori assai elevati sia al suolo che in quota, l'isoterma +25°C al piano isobarico di 850hpa farebbe capolino lunedì sera sulla Sardegna per poi marciare inesorabile verso i settori centrali italiani tra martedì primo agosto e mercoledì 2. Curiosa la direttrice della lingua infuocata dell'alta pressione che, in un primo momento, sembrerebbe proprio privilegiare i settori centrali dello stivale a scapito di quelli meridionali che sarebbero "salvi" dai valori estremamente elevati almeno sino a mercoledì 2 agosto. 

Tra mercoledì 2 e giovedì 3, un cavo d'onda di origine oceanica troverebbe la forza di spingersi verso i settori dell'Italia settentrionale, scavando a fatica un varco in corrispondenza dei settori centrali europei. Ne potrebbe derivare una parentesi di forte instabilità atmosferica lungo la fascia alpina e prealpina, nonchè sulle pianure settentrionali. Nel frattempo l'asse anticiclonico, e con esso i valori più alti di temperatura, andrebbe a riguardare in modo più deciso i settori meridionali italiani. 

Come potrebbe svilupparsi la circolazione atmosferica a LUNGO TERMINE? Dettagli nell'articolo della sera. 

Seguite le news su METEOLIVE.IT


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.37: A11 Firenze-Pisa

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A12 - Pisa (Km. 79,4) e Allacciamento A12 - Lucca..…

h 05.09: A24 Roma-Teramo

fog

Nebbia a banchi nel tratto compreso tra Castel Madama (Km. 23,9) e Allacciamento A25 Torano-Pescara..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum