Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: inverno crudo d'Europa, episodio breve ma intenso

In una manciata di giorni, dal grande GELO al grande SCIROCCO. Due scenari di tempo completamente opposti eppure strettamente dipendenti l'uno dall'altro.

In primo piano - 24 Febbraio 2018, ore 17.25

Individuata con oltre 10 giorni di anticipo, una fase di intenso raffreddamento delle temperature si preannuncia sull'Europa a cavallo tra domani, domenica 25 e martedì 27 febbraio. Ne verrà coinvolto anche il nostro Paese con una brusca rotazione del vento dai quadranti orientali ed un ribasso deciso della temperatura da domani pomeriggio. Il tracollo termico si farà sentire dapprima al nord, poi anche al centro. Tutto ciò sarà reso possibile dal distacco di un lobo del Vortice Polare dalla sede originaria, migrando con moto antizonale verso l'Europa e dando in tal modo il via ad una fase di grande freddo i cui massimi effetti saranno concentrati sui settori centro-orientali europei. Nell'ambito del nostro Paese, un raffreddamento sino a 10°C inferiori alla norma è previsto tra lunedì e martedì sulle regioni settentrionali, valori 5/7°C inferiori alla media anche sul centro Italia, ondata di freddo appena avvertibile al sud. 

Appaiono ormai ovvie anche le conseguenze successive a questa grande controffensiva del generale inverno sul nostro continente; l'aria fredda riuscirà a spingersi tanto ad ovest da "ingaggiare" una circolazione depressionaria in arrivo dalla fascia delle medie latitudini dell'oceano Atlantico. Quindi una depressione che conterrà al suo interno masse d'aria molto miti e che sarà responsabile di un altrettanto vigoroso aumento della temperatura previsto dai modelli proprio sul bacino centrale del Mediterraneo tra la sera di mercoledì 28, sino a venerdì 2 marzo. La nuova perturbazione trarrà linfa vitale proprio nella generosa alimentazione d'aria fredda continentale che, per così dire, "regalerà una botta di vita" all'intera struttura depressionaria, consentendole di avanzare dritta e spedita verso il Mediterraneo. 

Almeno in un primo momento, questa netta sovrapposizione tra aria gelida continentale ed aria temperata mediterranea, potrà creare i presupposti per l'arrivo della NEVE sino al piano sulle regioni settentrionali, soprattutto l'angolo nord-occidentale, ove i fiocchi potrebbero resistere sino alla sera di giovedì primo marzo. In seguito decisa imposizione dello Scirocco anche nei bassi livelli con scaldata della temperatura e girata delle precipitazioni in pioggia. Nel frattempo che al nord si verificano tutte queste cose, le regioni centrali, soprattutto la SARDEGNA, saranno coinvolte già da diverse ore da un flusso di correnti molto miti di origine basso mediterranea. 

Ad oggi la situazione atmosferica appare già inquadrata con sufficiente precisione. 

Seguire gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.48: SS131 Carlo Felice

rallentamento

Traffico rallentato, oggetti su strada a 9,321 km prima di Incrocio Florinas (Km. 193,5) in direz..…

h 22.41: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Bologna San Lazzaro (Km. 22,2) e Castel S.Pietro (Km. 38,2) in..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum