Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Previsioni meteo inverno 2014-2015: ancora tanta neve sulle Alpi e...

AGGIORNAMENTO di metà novembre! Tutte le opzioni possibili in un linguaggio comprensibile anche al grande pubblico.

In primo piano - 13 Novembre 2014, ore 11.34

La stagione invernale 2014-2015 potrebbe seguire a grandi linee l'andamento della stagione 2008-2009 per quando riguarda l'abbondanza delle nevicate sul settore alpino, dunque subito dietro l'eccezionale annata nevosa 2013-2014.

Questo ci dice subito che l'inverno che ci accingiamo a vivere potrebbe ancora risentire di un notevole apporto di sistemi perturbati atlantici in un contesto relativamente mite, ma comunque un po' più freddo rispetto alla scorsa stagione, in quanto a tratti, a rendere più invernale il clima potrebbero intervenire moderate irruzioni di aria fredda dai quadranti nord-orientali sul bacino centrale del Mediterraneo, determinando nevicate sino a quote collinari al centro-sud e preparando il terreno per qualche nevicata sino in pianura al nord.

Queste incursioni potrebbero spezzare la monotonia del flusso perturbato atlantico, rendendo la stagione più interessante e più vicina all'inverno che all'eterno autunno. A livello trimestrale le temperature dovrebbero risultare leggermente superiori alla media, con gennaio mese più freddo del trimestre.

Anche senza incursioni da nord-est, le correnti atlantiche assumeranno una traiettoria sufficientemente nord-occidentale da assicurare un apporto di aria fredda di origine artica marittima da determinare nevicate a bassa quota al nord, specie ad ovest, e magari anche sulla Toscana, specie qualora intervenissero episodi di vento da nord secco, seguiti da un richiamo di venti umidi di Libeccio.

A tratti potrebbero verificarsi brevi fasi di stasi anticiclonica, ma le alte pressioni tenderanno a portarsi spesso in sede scandinava: per questo motivo potranno rendersi possibili almeno 1-2 episodi di interazione tra le masse fredde in arrivo da nord-est e quelle miti da sud est in risalita dal Mediterraneo con nevicate in pianura al nord.

Solo in caso di strat-warming importante in sede stratosferica durante il mese di gennaio, con risvolti in troposfera e conseguente divisione del vortice polare in tronconi, di cui uno diretto verso l'est europeo, potrebbero verificarsi situazioni di gelo e neve come quelle prospettate qui a fianco, ma che al momento risultano di bassa attendibilità.

Dunque una stagione invernale non fredda ma con almeno 1-2 episodi di freddo vero, ma non propriamente mite e con abbondanza di neve in montagna, specie sulle Alpi, solo in parte sugli Appennini, con un po' di neve anche in pianura anche al nord, in collina al centro-sud.

Si tratta ovviamente di una proiezione di massima del team di MeteoLive, che dovrà essere rivisitata alla luce dei prossimi aggiornamenti dei vari indici teleconnettivi e del particolare andamento "sul campo" del vortice polare e delle correnti prevalenti.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.43: A25 Torano-Pescara

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Celano (Km. 101,3) e Sulmona-Pratola Peligna (Km. 136,8) in ent..…

h 05.38: A1 Bologna-Firenze

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Allacciamento A1 - Variante Aglio Innesto Direzione Sud e Allacci..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum