Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: focus sul passaggio perturbato atteso tra domenica 13 e martedì 15 al nord

Dubbi e considerazioni circa la fase di intenso maltempo prevista sulle regioni settentrionali del Paese tra domenica 13 e martedì 15.

In primo piano - 7 Settembre 2015, ore 17.00

Una fase di intenso maltempo potrebbe coinvolgere le regioni settentrionali del Paese nel periodo compreso tra il prossimo weekend (sabato 12 - domenica 13) e l'inizio della settimana successiva (lunedì 14 - martedì 15). L'alta pressione prevista in questi giorni isolare un cut-off d'aria più calda sulla Penisola Scandinava, consentirà infatti ad un impulso d'aria più fresca continentale, di penetrare sui settori centrali d'Europa, una manovra il cui esito finale sarà quello di agganciare una insidiosa circolazione di bassa pressione dalle origini oceaniche sull'ovest del continente.

Nel nostro calendario siamo ormai giunti a sabato 12 settembre, momento in cui il flusso di correnti sciroccali prenderebbe consistenza dal mar Tirreno sino al nord-ovest italiano. L'alta pressione a quel punto resterebbe ritirata ai settori centrali ed orientali del Mediterraneo, parzialmente protesa verso i paesi dell'est Europa e sulla Penisola Scandinava, andando a generare una vera e propria configurazione di blocking. La depressione oceanica avrebbe molta difficoltà a penetrare nel cuore dell'Europa, ne conseguirebbe una lunga fase prefrontale foriera di precipitazioni particolarmente abbondanti,  concentrate proprio sul nord-ovest Italia. Un impianto sinottico da non trascurare, considerando come i recenti episodi alluvionali siano stati spesso figli di una circolazione analoga a quella attesa sull'Europa nelle prossime giornate. 
 
L'evoluzione sembrerebbe abbastanza lineare ma non è ancora scontata; mancano infatti ben 6 giorni alla famigerata scadenza previsionale, un lasso di tempo abbastanza ampio da rendere questa linea di tendenza ancora incerta.

Pareri contrari vengono espressi dal centro di calcolo europeo, in questo caso il passaggio della perturbazione sarebbe da considerarsi come evento di poco conto, "divorato e stritolato" da una nuova rimonta dell'alta pressione sull'oceano. Anche qualora l'avvicinamento di questa depressione al territorio italiano fosse confermata, una leggera defezione circa la sua intensità e la sua ampiezza, permetterebbe all'Italia di "uscire dalla zona rossa", vedendo quindi un maggior coinvolgimento della Francia meridionale, con particolare riferimento al golfo del Leone. In caso di ritrattazione, quest'ultima sembrerebbe forse essere la variante previsionale più probabile. 

Seguite gli aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum