Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: ecco perchè la NEVE a bassa quota mancherà all'appello sulle regioni del nord

Nel weekend, aria un po' più fredda conquisterà parte del nostro Paese ma le precipitazioni che inizialmente avrebbero dovuto colpire le regioni settentrionali, portandovi neve a bassa quota, sfileranno più a sud. Ecco cosa dovremo aspettarci sul nostro Paese sino all'inizio della prossima settimana.

In primo piano - 11 Gennaio 2018, ore 17.00

Finalmente sciolta la prognosi sul delicato passaggio di consegne tra l'aria più fredda e stabile di origine artico-continentale e quella assai più mite ma anche instabile proveniente dalle latitudini settentrionali dell'oceano Atlantico. Negli aggiornamenti per i prossimi giorni, i modelli erano concordi nel mettere in luce un'evoluzione di tipo perturbato che avrebbe dovuto coinvolgere all'inizio della prossima settimana le regioni settentrionali e quelle centrali tirreniche. Dall'interazione tra l'aria più fredda proveniente da est e quella più mite di origine oceanica, avrebbero potuto esservi i presupposti affinchè la neve potesse scendere molto in basso, soprattutto sulle regioni del nord. 

Cosa è successo nel frattempo?

Come un delicato gioco di bilancino, i modelli hanno inquadrato con sufficiente precisione l'altezza del Fronte Polare sulla Penisola Iberica, l'effettiva bontà dell'affondo instabile nord Atlantico e l'effettivo raffreddamento previsto al nord nel prossimo weekend. 

Ne consegue che, alla fine dei conti, agli "spifferi" d'aria fredda continentale verrà offerto più spazio rispetto quanto preventivato inizialmente, soprattutto tra domenica e lunedì il calo della temperatura porterà con sè isoterme sino a -4°C sul piano isobarico di 850hpa. Parte di quest'aria fredda coinvolgerà anche i settori centrali adriatici. Al suolo è previsto un calo soltanto moderato della temperatura, la ventilazione risulterà tesa da est, con prevalenza di Tramontana e Grecale sulla Liguria e l'alto Tirreno. 

Sul Mezzogiorno non vi sarà alcun raffreddamento degno di nota. 

Successivamente le correnti instabili oceaniche tenteranno un approccio al nostro Paese, ciò dovrebbe verificarsi all'inizio della prossima settimana. Lunedì vi sarà il passaggio del primo impulso che non riuscirà a coinvolgere le regioni settentrionali, ma porterà precipitazioni sulla Sardegna, sui versanti tirrenici centrali e meridionali e sulla Sicilia. Il secondo impulso previsto tra martedì e mercoledì, con precipitazioni che privilegeranno ancora le regioni centrali e meridionali, scarsi effetti al nord, laddove comunque vi sarebbe un addolcimento delle temperature. 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.34: SS18 Tirrena Inferiore

incidente

Incidente con persone a 2,988 km prima di Incrocio Cirella (Km. 270,4) in direzione Incrocio Napo..…

h 13.34: A2 Napoli-Salerno

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Pompei (Km. 21,9) e Castellammare Di Stabia (Km. 22,5) in direz..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum