Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: anticiclone sino a mercoledì 13, poi forse un cambiamento

Sole e caldo si offriranno generosamente sul nostro territorio italiano almeno sino agli inizi della seconda decade di luglio. In seguito temporali e calo termico in arrivo a partire dal nord.

In primo piano - 5 Luglio 2016, ore 17.30

L'aggiornamento serale del modello americano, CONFERMA ancora una lunga parentesi di tempo stabile e caldo almeno sino agli esordi della seconda decade di luglio (mercoledì 13). Ad esserne interessati saranno un po' tutti i settori del nostro territorio nazionale, anche se i valori più elevati compariranno soprattutto nelle zone interne del centro e del sud Italia, laddove la colonnina di mercurio potrà innalzarsi sino verso i  +35°C. L'azione delle brezze, limiterà come sempre l'escalation delle temperature lungo i settori costieri a scapito di un più alto tasso di umidità relativa. 

A livello generale italiano, la fase più calda e stabile portata dall'alta pressione, dovrebbe comunque ricadere nel periodo compreso tra domenica 10 e mercoledì 13 luglio; la previsione deterministica del modello americano, mette infatti in evidenza un lieve contributo d'aria calda africana che porterà le temperature alla quota di 850hpa (circa 1500 metri) sino alla soglia dei +20°C anche sulle nostre regioni settentrionali. 

Il picco di calura sarà in realtà motivato da una parziale ondulazione della corrente a getto in corrispondenza dei settori occidentali d'Europa, laddove prenderà vita una figura di bassa pressione alimentata dalle masse d'aria fredda in arrivo da nord Atlantico. 

Ne potrebbe derivare un peggioramento sensibile delle condizioni atmosferiche provocato dall'avvicinamento di questa figura di bassa pressione ai settori centrali d'Europa. Le regioni italiane settentrionali dovrebbero esserne interessate senza problemi, quelle centrali e meridionali potrebbero invece restare in una posizione cosiddetta "borderline", letteralmente "al confine" tra due grandi figure bariche, l'anticiclone sul Mediterraneo orientale, la grande depressione sul nord-ovest Europa.

Gli effetti a scala locale portata dall'avvicinamento di questa grande figura di bassa pressione al nostro Paese, restano comunque da verificare nel dettaglio nei prossimi aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.38: SS170 Dir/A Di Castel Del Monte

blocco incidente

Tratto chiuso causa incidente nel tratto compreso tra Incrocio Castel Del Monte - SS170 Dir/B (Km...…

h 12.36: Roma Via Portuense

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente sulla Vicolo degli Orti Portuensi in direzione Via Isacco New..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum