Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Previsioni GW 2009: Temperature ancora in calo, ma c'è di più...

Le previsioni dei dati satellitari confermano il trend di discesa, ma ci sono novità dalle rilevazioni delle boe argo.

In primo piano - 4 Giugno 2009, ore 15.21

Nonostante qualche ingenerosa accusa di negazionismo, la redazione ha sempre svolto con piena coscienza e libertà di pensiero il suo umile lavoro sulla tematica del global warming. Le informazione che giungono dai satelliti portano buone novelle. Innanzitutto si conferma l'oscillazione annuale verso il ribasso del 2008 (merito delle 2 fasi di NINA invernali?), che confermano lo stop attuale del trend di fondo delle temperature globali, ma è anche interessante la proiezione del dato annuale del 2009. Sebbene molti si aspettino un deciso incremento delle temperature globali, (qualcuno tempo fa aveva azzardato col dire che il 2009 sarebbe stato il 4° warmest (più caldo) dalla serie storica dal 1861), questo incremento del tutto fisiologico, potrebbe risultare molto contenuto... Analizzando le proiezioni notiamo sì un incremento, ma sembra che il 2009 si classificherà tra gli anni più freddi dal 1998 ad oggi. Se fosse confermata tale proiezione, non solo sarebbe un'ulteriore conferma dello stop delle temperature, ma il trend di calo sarebbe confermato. E' pur vero che due anni a livello climatico contano ben poco, ma ci sono anche altri elementi che fanno riflettere. Nelle proiezioni stagionali abbiano notato la nascita ventura di un evento di tipo El NINO, ma dubitiamo sia sulla durata che sull'intensità di questo evento. La PDO (pacific decadel oscillation) che si è ormai consolidata in campo negativo, e la IPWP ( indo pacific warm pool) in fase di discesa, non dovrebbero facilitare la persistenza di questo fenomeno. Il dato comunque più interessante è quello del heat content ocean (contenuto di calore negli oceani). Questo indice ci fornisce informazioni, relative al calore presente negli oceani nei primi 700 metri di profondità. E' un indice molto importante, costituendo gli oceani il 72% della superficie terrestre, di conseguenza il 72% delle anomalie del global warming. Per le caratteristiche fisiche dell'acqua sappiamo che l'80% di calore si accumula nei primi 700metri. Il lettore si starà chiedendo dove sia allora il dato importante. Il dato importante è dato dalla rete di rilevazione delle boe "argo" le quali hanno appunto il compito di rilevare la temperatura degli oceani. Le proiezioni dei modelli GISS, i quali sono basati sui forcing totali radiativi atmosferici, presupponevano un forte aumento del contenuto di calore negli oceani, proiezione nettamente in contrasto con i dati realmente osseervati: guarda l'immagine in allegato. Vogliamo concludere l'articolo con un quesito per i lettori: Se è assodato in maniera unanime da tutto il mondo scientifico, che il maggior gas serra (GHG) è il vapore acqueo, e la presenza di vapore acqueo dipende immediatamente dall'attivita oceanica (specie quella equatoriale), essendo i dati di inpout relativi agli oceani dei modelli climatici apparentemente errati, che attendibilità hanno le proiezioni climatice GISS?

Autore : Antonio Federici, adattamento Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 14.17: A24 Tratto Urbano

coda

Code causa viabilità esterna non riceve nel tratto compreso tra Portonaccio - Galla Placidia (Km...…

h 14.14: A8 Milano-Varese

coda incidente

Code causa incidente nel tratto compreso tra Allacciamento Tangenziale Ovest Di Milano (Km. 6) e Ba..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum