Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Possibili temporali tra venerdì pomeriggio e sabato pomeriggio sulla Valpadana?

L'avvicinamento lento e graduale di una saccatura dall'Europa occidentale, esporrà alcuni settori del nord a temporali già da questo venerdì. Sarà il preludio ad una rinfrescata delle temperature?

In primo piano - 31 Luglio 2012, ore 16.00

Questa mattina emergono alcune novità in merito all'evoluzione del tempo sul medio termine. Pare infatti che a seguito della rimonta anticiclonica che ci interessa attualmente, comunque caratterizzata dal non possedere le temperature così estreme delle rimonte calde precedenti, possa far seguito una certa "ingerenza" atlantica.

La spinta che quest'anno possiedono le depressioni atlantiche è davvero straordinaria! Il grosso trottolone resterà arginato all'Europa occidentale solo per qualche giorno. La rimonta anticiclonica da lui stesso innescata porterà i suoi effetti un pò su tutto il Paese garantendo ancora qualche giornata pienamente estiva quasi ovunque.

A partire già da questo venerdì tuttavia, l'avvicinamento di una saccatura al territorio francese porterà con se un aumento dell'instabilità anche su alcune aree del nord Italia. Al momento le regioni più esposte ai temporali a partire dal week end paiono essere quelle di Piemonte ed ovest Lombardia.

Su queste zone già dal pomeriggio di venerdì andrà accentuandosi l'attività temporalesca lungo tutti i settori alpini. Il getto da sud-ovest in seno al ramo ascendente della saccatura prenderà a scorrere sul nord a partire proprio da venerdì. Alcuni di questi temporali in discesa direttamente dalle zone alpine potranno interessare limitati settori di alta pianura piemontese.

Con l'arrivo di sabato l'ulteriore calo dei geopotenziali a 500hpa associato sempre a vivace getto sud-occidentale, accentuerà l'attività temporalesca anche sull'ovest della Lombardia ed i temporali guadagneranno più facilmente le aree di alta pianura rispetto al giorno precedente.

Probabile replica anche per domenica 5 agosto.

Volgendo lo sguardo a distanze temporali più lunghe, al momento risulta difficile capire se questo parziale cedimento della pressione sul Mediterraneo sarà preludio ad un peggioramento del tempo più serio sul Paese oppure passerà in sordina come le precedenti ondulazioni.

Il periodo stagionale sta però avanzando e col passare dei giorni si fanno sempre più concrete le possibilità di un affondo deciso nel Mediterraneo.

Seguite gli aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum