Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Possibile rimonta anticiclonica a partire dal secondo fine settimana di marzo

Anticiclone sull'Europa e sull'Italia entro il secondo weekend di marzo? Probabile ma non ancora certo. Ecco nel dettaglio cosa potrebbe accadere e quali sono ancora i nodi da sciogliere.

In primo piano - 28 Febbraio 2014, ore 11.20

Anticiclone sull'Europa entro il secondo fine settimana di marzo? L'ipotesi contemplata quest'oggi dai principali modelli di previsione appare tutt'altro che impossibile; le temperature piuttosto tiepide già presenti in sede mediterranea, nonchè la presenza di una zonalità sempre piuttosto forte sui settori europei settentrionali, potrebbe favorire l'insediamento di alcune aree d'alta pressione in grado di portare le prime parentesi tiepide e stabili della primavera 2014.

Esistono tuttavia delle notevoli incertezze sulla posizione assunta dall'anticiclone in Europa, una sua distensione più netta verso il bacino del Mediterraneo, porterebbe sull'Italia un aumento maggiore delle temperature soprattutto alle quote superiori, mentre al contrario la presenza dei massimi anticiclonici sui settori settentrionali od occidentali europei, determinerebbe sull'Italia l'attivazione di una moderata ventilazione orientale, con temperature più fresche soprattutto nei bassi strati.

Diverse sarebbero le conseguenze anche sotto il punto di vista della nuvolosità;
la presenza dell'anticiclone con i massimi al suolo a nord dell'Italia determinerebbe sull'Italia cieli poco nuvolosi nelle aree tirreniche e sulle due isole maggiori, con annuvolamenti più consistenti sui versanti padani (Piemonte in primis) e sui settori adriatici, mentre al contrario una sua disposizione adagiata sul Mediterraneo potrebbe penalizzare i settori tirrenici, attraverso la formazione di strati inversionali con tappeti di nubi provocati dall'invasione di aria molto mite al di sopra di una superficie marina piuttosto fredda.

Nonostante la posizione dell'alta pressione sull'Europa sia ancora impossibile da decifrare dettagliatamente, appare chiaro già da adesso il probabile avvio di una fase atmosferica generalmente più secca, resa possibile da un generale aumento di pressione e geopotenziale sull'ovest dell'Europa, confermato a grandi linee da tutti i run di previsione. Un aumento della pressione su questo settore del continente potrebbe arginare (almeno temporaneamente) l'ingresso dei sistemi frontali sul Mediterraneo.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum