Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ponte dell'Immacolata, tutte le ultime novità

La comparazione degli scenari emessi dalla modellistica confermerebbe il possibile arrivo dell'inverno con il freddo e le prime nevicate a quote basse. Sono tuttavia necessarie nuove conferme.

In primo piano - 28 Novembre 2011, ore 10.37

 Se qualcuno pensava di farla franca con l'anticiclone ancora a cavallo dell'Europa sino al Ponte dell'Immacolata dovrà probabilmente cambiare i suoi piani. Per quei giorni, in perfetta linea con l'avvicinarsi delle festività natalizie, sembra profilarsi infatti la prima sortita dell'inverno sull'Italia. Il tutto ci viene suggerito in prima istanza dal calo dell'Oscillazione Artica, con il vortice polare che si sbilancerà verso il comparto euro-atlantico lasciando trafilare le prime irruzioni gelide verso le medie latitudini.

Questa volta, ironia della sorte, sarà proprio per mano indiretta dell'alta pressione che sull'Italia si potrebbero aprire le danze dell'inverno. La prima onda fredda infatti, partirà dal nord Atlantico con destinazione est europeo. I suoi piani però verranno modificati dall'intervento dell'anticiclone che speronerà da destra la grande onda depressionaria inducendola a contorcersi su sè stessa all'altezza della Mitteleuropa.

Morale: secondo il nostro modello di riferimento un nocciolo di aria fredda tenderà a fuoriuscire dalla saccatura madre con una rocambolesca manovra di retrogressione. Se tutto andasse in porto, e per ora le probabilità che ciò avvenga sono quantificabili in un 55% (quindi non molto alte ma comunque apprezzabili), ci ritroveremmo questo blocco d'aria molto fredda sull'Italia proprio nei giorni dell'Immacolata. Attenzione però a quel "se".

Secondo altri scenari ricavati dai nostri modelli di riferimento, il calo dell'Oscillazione Artica non sarebbe invece sufficiente a supportare questa calata del freddo. La Corrente a Getto infatti risulterebbe ancora troppo veloce per permettere un affondo depressionario e ancor più una retrogressione verso il Mediterraneo. In quel caso, che però al momento è contemplato solo dalle corse alternative dei modelli e quindi assume un'importanza un po' più marginale (probabilità 45%), sarebbero solo le regioni di nord-est e quelle adriatiche a risentire dei primi veri freddi della stagione. 

In altre parole, come certamente avrete capito, ci troveremo ad un passo dall'esplosione dell'inverno. Come spesso accade però saranno proprio le mosse dell'ultim'ora a decidere le sorti finali di questa prima iniziativa invernale. Dal canto nostro ci daremo da fare per mettere insieme correttamente tutti i pezzi di questo complicato puzzle fino al verdetto finale. A voi non rimane che restare "sintonizzati" sulle nostre pagine, le prime che vi daranno tempestivamente tutte le informazioni che aspettate.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum