Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Poderosa rimonta dell'alta pressione sull'Europa centro-occidentale: quali conseguenze per l'Italia?

In un primo tempo verranno interessati soprattutto i paesi dell'Europa occidentale. Successivamente, si avrà il coricamento dell'alta pressione sul Mediterraneo.

In primo piano - 2 Gennaio 2013, ore 11.30

Inverno in ferie forzate su buona parte dell'Europa centro-occidentale nel corso dei prossimi giorni.

La rimonta anticiclonica, scovata dai modelli con oltre una settimana di anticipo, presto diverrà realtà e condizionerà il tempo del nostro Continente almeno fino al giorno 10 gennaio.

Le prime mosse di questa spettacolare rimonta sono già in atto; in sede Iberica i geopotenziali stanno aumentando e tra qualche giorno il "pallone rosso" sarà servito su un piatto d'argento.

Sull'Europa occidentale la temperatura (specie in quota) aumenterà, mentre sul settore orientale del Continente avremo una discesa fredda, mossa da intense correnti di matrice settentrionale...un po' come se si trattasse di due piatti della medesima bilancia.

Quali saranno i risvolti del tempo sull'Italia? Le elaborazioni di oggi identificano due scenari susseguenti, che saranno determinati dalla posizione dei massimi di pressione.

Nel prossimo fine settimana, l'alta pressione sarà molto forte sull'Europa occidentale, come si evince da questa cartina prevista per sabato 5 gennaio.

L'Italia si troverà un po' al margine ed avrà correnti settentrionali, che si faranno sentire soprattutto lungo il versante adriatico e al meridione. Qui avremo un clima ventoso, con nubi in transito e anche abbastanza fresco ( il freddo vero sarà poco piu ad est).

Sui settori occidentali della Penisola e al nord il clima sarà invece decisamente mite, anche molto mite se dovessero insorgere i venti di caduta sulle pianure del nord.

All'inizio della settimana prossima, l'alta pressione tenderà in parte ad indebolirsi ( scompariranno i colori rossi al suo interno), ma tenderà a coricarsi sul Medirerraneo e sull'Italia.

I massimi di pressione, di conseguenza, si collocheranno sul Mare Nostrum, interrompendo il flusso da nord sul settori orientali italiani.

In altre parole, l'anticiclone tenderà ad "invecchiare"; sarà questo il periodo più propizio per le nebbie, gli strati bassi e purtroppo anche per l'accumulo di sostanze inqunanti nelle nostre città. Il clima sarà molto mite in quota, più freddo e umido sulle pianure e sulla bassure.

Questa situazione andrà probabilmente avanti fino al giorno 10. Successivamente, la natura cercherà di far cambiare le cose, come si è discusso ampiamente in altra sede. Vedremo se sarà realmente così.  


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.32: A1 Milano-Bologna

problema rallentamento sdrucciolevole

Traffico rallentato causa ripristino urgente fondo stradale nel tratto compreso tra Terre di Canoss..…

h 15.25: A9 Lainate-Chiasso

coda

Code per 1 km nel tratto compreso tra Svincolo Di Como Nord (Km. 41,3) e Chiasso-Dogana Di Brogeda..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum