Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Piove rosso? Niente paura, è solo la polvere del deserto...

Soffia lo Scirocco sull'Italia e la pioggia...si sporca. La percentuale di sabbia presente nelle gocce di pioggia può essere notevole se la sciroccata si presenta intensa.

In primo piano - 24 Settembre 2012, ore 11.51

Granelli di quarzo tra i calcari delle rocce che compongono i rilievi del levante ligure! Praticamente un assurdo geologico, dato che il calcare ha origine sedimentaria, mentre il quarzo è di matrice magmatica. In pratica, calcare e quarzo non possono davvero "convivere" dato che provvengono da situazioni geologiche completamente differenti.

Come si spiega allora la presenza (seppure non in misura abbondante) di granelli di quarzo in rocce a matrice calcarea? Il responsabile è lui, lo Scirocco, il "Ghibli" come viene soventemente chiamato. Passando sui deserti dell'Africa solleva grosse quantità di sabbia, anzi, produce autentiche tempeste in grado di azzerare quasi la visibilità.

La sabbia, seguendo il circolo delle correnti, viene portata verso la nostra Penisola e non appena vi è una precipitazione, essa viene veicolata al suolo assieme alle gocce. La famosa" polvere del Sahara", che quando arriva tutto sporca. Ecco spiegata la presenza di piccole quantità di quarzo anche in rocce geologicamente incompatibili con questo minerale.

Le "piogge rosse" in passato sono sempre state associate a sventure future, presagi di anni nefasti e addirittura di "ira degli Dei". Negli ultimi anni, invece, si è scoperto che tale polvere è un ottimo fertilizzante per il terreno. Le piogge rosse che cadono spesso in Italia con lo Scirocco sarebbero quindi un'ottima "risorsa" per i substrati.

Fino a che distanza si può spingere la polvere del deserto? Sappiamo per certo che, con una forte sciroccata, è relativamente frequente il fenomeno della neve rossa sulle Alpi. Inoltre sono state trovate tracce di sabbia africana nella pioggia fino alle soglie della città di Parigi. Insomma, si tratta di un fenomeno particolare, che interessa una discreta porzione di territorio. Ovviamente più ci si allontana dall'Africa, meno il trasporto eolico della sabbia risulterà "efficace" al fine di colorare di rosso la pioggia.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum