Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Pianura Padana: attenta allo STRAMAZZO!

L'aria fredda in ingresso dai valichi alpini può scalzare il caldo umido presente in Val Padana e dare luogo a fenomeni temporaleschi anche intensi.

In primo piano - 12 Maggio 2014, ore 11.00

Quelle nubi luccicanti, biancastre ed imponenti che risultano molto belle ed anche gradevoli alla vista se le si osserva da una debita distanza. Peccato che sotto di esse si stanno consumando piogge molto intense, grandinate ed in alcuni casi anche fenomeni vorticosi.

Il cumulonembo è il "Re" delle nuvole e lo si può osservare in Pianura Padana (e non solo) quando l'atmosfera è instabile.

Condizione necessaria affinchè tali nubi si formino è una giusta quantità di calore, che deve sollevarsi da terra, condensare e creare queste autentiche opere d'arte in cielo.

Ben sappiamo che l'aria calda è meno densa e tende sempre a salire. Se questa salita risulta amplificata da una corrente fredda in ingresso dai valichi alpini, il processo subisce un'evoluzione quasi esponenziale...ed il temporale può diventare maturo in poco tempo.

Quando una corrente fredda dalle Alpi scalza l'aria caldo-umida presente in pianura, contrastando con correnti da est in rientro ,si parla di STRAMAZZO ( vedi figura poco sopra). Se l'aria in ingresso è assai più fredda di quella umida preesistente, i temporali che si formano possono essere anche molto intensi ed accompagnati da grandine.

Viceversa, se i contrasti termo-igrometrici sono minimi (ad esempio se manca l'apporto umido da est) lo stramazzo non si forma e si ha solo Favonio.

I temporali spesso si posizionano in linee ben precise ( in gergo "Dry-line") e tendono a muoversi da nord a sud (o da nord-ovest verso sud-est).

Le zone della Pianura Padana maggiormente soggette allo stramazzo sono il Veneto e la Lombardia, ma il fenomeno può avvenire anche in Piemonte se la saccatura in ingresso è sufficientemente penetrante.

A volte i temporali da stramazzo possono raggiungere anche la Liguria e più facilmente l'Emilia Romagna e sono in genere accompagnati da un forte calo termico ed un notevole rinforzo del vento.

Tra il pomeriggio e la serata di domani, martedì 13 maggio, sarà possibile osservare questo fenomeno su molte zone della Pianura Padana. Gli appassionati di fotografia si tengano pronti, perchè l'atmosfera potrebbe regalare scenari e colori davvero suggestivi!


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum