Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Perturbazioni autunnali raggiungeranno a più riprese lo stivale italiano, vediamo QUANDO

L'esordio di ottobre sotto una circolazione più fresca ed instabile. Quantomeno al nord, salutiamo gli ultimi giorni di tepore tardo estivo.

In primo piano - 30 Settembre 2019, ore 21.30

Nelle prossime ore i modelli prevedono lo sviluppo di una importante perturbazione che porterà con sé precipitazioni sovente a sfondo temporalesco, raffiche di vento ed un sensibile abbassamento delle temperature che si farà sentire entro giovedì su tutto il Paese. Non mancheranno nuove nevicate lungo i rilievi delle Alpi soprattutto mercoledì. Questo passaggio perturbato è il primo dalle caratteristiche squisitamente autunnali della stagione 2019 , la nuova saccatura avrà origine in una vigorosa discesa di aria artica dall'Europa settentrionale verso il Mediterraneo. Prenderà origine una figura di bassa pressione piuttosto profonda, con un minimo di 1002 hpa previsto entro la mattinata di mercoledì tra il Mar Ligure e l'alto Tirreno. Questa figura di bassa pressione si sposterà piuttosto rapidamente dalle regioni del nord Italia verso quelle del Mezzogiorno, le quali verranno raggiunte già entro giovedì mattina. Questa fase di tempo perturbato avrà la sua conclusione entro il prossimo fine settimana, con fenomeni soprattutto al sud ed una circolazione di venti settentrionali più fresca. Ecco la previsione del modello europeo in cui possiamo osservare la figura di bassa pressione in piena azione sul Mediterraneo centrale nel primo pomeriggio di giovedì:

Volgendo il nostro sguardo più avanti nel tempo, pertanto alle vicende meteorologiche previste nella prima decade di ottobre, sembra confermata un'azione di tipo instabile che potrebbe interessare il nostro Paese anche nel prossimo futuro. L'anticiclone sull'Europa occidentale risulterebbe ancora presente ma nel complesso avrebbe una estensione ed un influenza minore sul tempo previsto in ambito italiano. La direttrice di provenienza delle correnti a media ed alta quota, sarà sarà ancora di tipo nord-occidentale , con trasporto di nuovi sistemi perturbati . In particolare una di queste perturbazioni previste domenica 6 e lunedì 7 ottobre , porterebbe nuovamente una massa d'aria fredda sul Mediterraneo, con un ritocco ulteriore verso il basso delle temperature. Rovesci temporali sarebbero alla portata su diverse regioni italiane. Ecco la previsione del modello americano riferita a lunedì 7 ottobre:


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum