Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Persiste l'anticiclone sulla Penisola Scandinava, Italia al centro dei contrasti

Attesa nei prossimi giorni la PERSISTENZA dell'anticiclone sulla Penisola Scandinava. Le conseguenze in ambito mediterraneo saranno piuttosto vistose. Analizziamole insieme.

In primo piano - 5 Ottobre 2015, ore 17.00

Quello che ci sta interessando in questi giorni, è un pattern circolatorio alquanto raro, uno schema che quest'anno si manifesta con una straordinaria persistenza, regalando all'Europa meridionale ed al bacino del Mediterraneo, un autunno ricco di contrasti. Questa forte dinamicità non si manifesta soltanto con l'avvento di fenomeni estremi, abbiamo sperimentato anche bruschi scarti di temperatura avvicendarsi in un periodo limitato di tempo, di masse d'aria dalle caratteristiche completamente diverse.

Nei prossimi giorni attesa la formazione di un nuovo corridoio d'aria fresca d'estrazione artico-continentale; una "lingua" invernale che, dopo essersi fatta strada sulla Russia e sui Paesi dell'Est, potrebbe coinvolgere anche l'Europa centrale, con particolare riferimento ai settori posti appena al di là dell'arco alpino. Almeno in un primo momento quindi, gli effetti di tali masse d'aria non ci riguarderebbero direttamente. L'Italia potrebbe invece divenire "terra di contrasto" tra la massa d'aria sopraccitata e l'aria assai più calda di origine mediterranea se non addirittura africana.

Come abbiamo già messo in evidenza dagli aggiornamenti della mattinata, questa situazione potrebbe sfociare in episodi di forte intensità specie al meridione e sulla Sardegna. Al momento infatti, appare molto probabile la formazione di una vasta cintura depressionaria che, mettendo a stretto contatto masse d'aria ancora estive, contro masse d'aria dalle caratteristiche "quasi" invernali, potrebbe oltremodo agevolare la formazione delle famigerate "depressioni da contrasto", la cui esatta localizzazione al momento è ancora difficile da stabilire. 

Confermiamo pertanto la persistenza di una circolazione INSTABILE con effetti indirizzati principalmente ai settori centrali e meridionali del Paese (benchè sussista sempre un margine di rischio anche per le regioni del NORD). Il quadro termico contemplerebbe temperature sostanzialmente in media col periodo stagionale ma con possibili picchi di calore sulle estreme regioni meridionali, portati dalla risalita di masse d'aria sudtropicali africane. "Quasi" inverno sulla Penisola Scandinava, l'Europa centrale e nord-orientale, laddove è atteso un importante raffreddamento della temperatura portato dalle masse d'aria di estrazione artico-continentale. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.28: Roma Viale Kant

incidente

Incidente, difficoltà di circolazione sulla Via Adriano Fiori…

h 07.28: A13 Bologna-Padova

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Bologna Interporto (Km. 7,9) e Altedo (Km. 20,5) in direzione P..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum