Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Perchè l'alta pressione è quasi sempre tra noi?

E' una domanda che sorge spontanea soprattutto in questo periodo stagionale, notoriamente classico per le piogge autunnali.

In primo piano - 18 Novembre 2009, ore 12.18

Anzitutto ne dobbiamo prendere atto: geograficamente ci troviamo non lontani dalla fascia anticiclonica tropicale. Aggiungiamo anche un altro fattore primario: la circolazione generale dell'atmosfera negli ultimi decenni si è modificata. Ora non vogliamo sapere perchè, ma dobbiamo comunque prendere atto che tale fascia anticiclonica ha guadagnato chilometri verso nord. Se uno più uno fa due la risposta al quesito che ci siamo posti in questo articolo sarebbe già risolto. In realtà altri fattori ancora contribuiscono a regalare al Bel Paese quel clima mediterraneo così famoso nel mondo anche grazie ai suoi anticicloni. Se dobbiamo tracciare una linea riguardo la situazione contingente, importanti sono i contributi che derivano soprattutto dalla dislocazione della anomalie delle temperature superficiali di mari e oceani, in modo particolare quelle dell'Atlantico. E' ampiamente noto che il tratto oceanico di nostro interesse risulta interessato da alcuni anni da una anomalia termica, con acque più tiepide della norma, identificate dall'oscillazione multidecennale atlantica nota come AMO. Questa potente forzante risulta capace di storpiare la circolazione emisferica e deviare i flussi delle correnti a getto in modo tale da iniettare energia dinamica proprio laddove va a pescare la figura anticiclonica subtropicale, in modo particolare quella nord-africana. Ne deriva un abnorme sviluppo di questo vero e proprio ciclope; la diagnosi è semplice: quando vedete la grande bolla calda risalire con il suo asse puntato perfettamente verso nord la circolazione subità dapprima un rallentamento e poi un blocco. Non importa in che stagione ci si trovi, quando il getto va in blocco il Mediterraneo ha la strada segnata. Lui, in grande anticiclone stabilizzante, caratteristica peculiare dell'ultimo decennio del vecchio secolo e dei primi anni del nuovo, prende possesso del nostro Paese in barba ai modelli, impostati su un processi fisici "normali" e per questo spesso portati a sottovalutare l'evento. E finchè tale abbraccio subtropicale rimane solo una delle tante fasi cicliche della nostra circolazione atmosferica delle medie latitudini ben venga. A volte però il blocco che si instaura si autoalimenta a più riprese con pulsazioni cicliche ed estende la sua influenza addirittura per una intera stagione. Da qui derivano fasi climatiche record, come quelle registrate nell'estate 2003 e nell'inverno 2007. Che sia anche la prossima stagione invernale una di quelle funeste senza inverno? Al momento nessuno è in grado di poterlo affermare, ma neanche di negarlo a priori. Noi ci accontentiamo di monitorare passo passo l'evoluzione di tutti questi fattori per trarre le dovute conclusioni solo quando quello che ci aspetta risulterà chiaro e inquivocabile. Perchè tutto il resto sono solo congetture e con i "se" e con i "ma" non si fanno previsioni.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.13: A13 Bologna-Padova

tstorm

Temporale nel tratto compreso tra Boara (Km. 74,8) e Padova Zona Industriale-Interporto (Km. 112,4)..…

h 04.08: A29 Palermo-Mazara Del Vallo

incidente

Incidente a 2,075 km prima di Svincolo S. Ninfa (Km. 84,5) in direzione Svincolo Palermo…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum