Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Peggioramento più consistente in arrivo per il 25 aprile?

Andiamo a dare uno sguardo più a lungo termine.

In primo piano - 18 Aprile 2003, ore 11.28

L’aria fredda originaria del Circolo Polare Artico sembra voler tornare protagonista sulla scena europea alla fine della prossima settimana. Difatti se andassimo a vedere le temperature che ci sono attualmente sulla Groenlandia ed in prossimità del Polo Nord, vedremmo che i valori termici raggiungono ancora adesso i –20°C o addirittura i –30°C; una massa d’aria gelida così estesa non aspetta altro che un’occasione buona per irrompere verso sud e far riassaporare l’inverno a Paesi che si trovano fra il 50° ed il 60° parallelo. In effetti nei prossimi giorni una di tali nitide occasioni si preparerà attraverso un meccanismo piuttosto complesso che vedrà la collaborazione fra l’anticiclone termico groenlandese e quello dinamico scandinavo; le conseguenze riguarderanno l’arrivo di aria sempre più fredda (si parla di valori fino a –10, -15°C a 1300 metri di quota) sulla Scandinavia, parte del Mare del Nord e Scozia nel corso di mercoledì prossimo. Giovedì tale massa fredda, leggermente attenuata, si potrebbe spingere addirittura fin sulla Germania settentrionale e la Danimarca, generando una depressione piuttosto estesa su gran parte dell’Europa settentrionale. Per quanto ci riguarda nel frattempo la nostra Penisola sarà sotto un flusso di correnti umide e temperate in quota provenienti dal Mediterraneo occidentale; al suolo invece continueremo a subire correnti relativamente fresche da est. Avremo quindi ancora condizioni favorevoli ad una debole instabilità soprattutto sui rilievi; ma con l’arrivo dell’aria fredda sull’Europa centrale il flusso in quota si potrebbe accentuare ulteriormente, andando ad alimentare ancora di più i contrasti. Da questo scontro fra masse d’aria dalle caratteristiche completamente differenti potrebbe nascere una perturbazione piuttosto intensa che ci investirebbe in pieno proprio il 25 aprile prossimo, con piogge sparse ed alcuni temporali, in alcuni casi anche forti; quando poi il tempo migliorerà (dopo 24-36 ore) potremmo anche assistere ad un nuovo calo della temperatura. Per entrare maggiormente nel dettaglio occorrerà comunque attendere ancora qualche giorno; nel frattempo seguite tutti i prossimi aggiornamenti.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.16: A1 Bologna-Firenze

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Barberino di Mugello (Km. 261,4) e Calenzano-Sesto Fiorentino (..…

h 19.13: A2 Autostrada del Mediterraneo

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente nel tratto compreso tra Svincolo Campagna (Km. 36,1) e Svincolo..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum