Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Peggioramento 20-22: come andrà, l'ipotesi inglese

Sostanzialmente stabile, l'ipotesi proposta dal modello inglese vedrebbe incluso in parte anche il nord, pur se regioni adriatiche e centro-sud rimangono le favorite dal Generale.

In primo piano - 16 Gennaio 2012, ore 10.00

 Che sia l'anno delle Adriatiche è argomento che abbiamo già ampiamente trattato e che trova ulteriore conferma nell'analisi comparata del modello inglese, pur se alcuni scenari tutt'altro che remoti, aprono anche a parte del nostro settentrione. Il peggioramento del weekend. 21-22 gennaio partirà da lontano, dal Canada per l'esattezza.

La struttura depressionaria legata al vortice polare, recentemente e parzialmente debilitato da un blando riscaldamento stratosferico, prenderà la via dell'Europa sull'onda di una Corrente a Getto piuttosto ondulata. La manovra avrebbe portato la sacca perturbata direttamente nel cuore del Mediterraneo attraverso la via franco-iberica se, durante il tragitto, proprio la Corrente a Getto non si lanciasse in una nuova improvvisa accelerata nel momento meno opportuno.

Questo strappo di vento andrà a rinforzare l'alta pressione atlantica e la trascinerà con sè verso l'Europa occidentale. Uno scenario visto e stravisto e tra l'altro contemplato anche da diverse corse alternative del modello, il quale mostra di essere sicuro di sè riguardo l'ipotesi descritta.

In altre parole l'asse della saccatura, una volta superato l'ostacolo anticiclonico sempre invadente sull'Europa occidentale, vi penetrerà dalla porta scandinava ovvero da nord. Osservando l'andamento probabilistico del modello e individuando la media di tutti gli scenari proposti, possiamo tracciare una linea di tendenza come segue:

Peggioramento del weekend diviso in due fasi distinte: la prima fase incorpora la giornata di sabato e prevede l'affondo della saccatura sull Adriatico e lo Ionio. Ne deriva un peggioramento che principalmente interverrà su versante nord-alpino, Romagna, medio Adriatico e meridione. La neve potrebbe cadere a quote basse sui settori adriatici, mentre sul quelli meridionali tirrenici e sulle Isole aria meno fredda manterrà la quota neve un po' più alta.

Il nord-ovest e le regioni del medio-alto Tirreno rimarrebbero invece ancor ai margini, pur assistendo ad un generale calo termico, soprattutto il settentrione (ad eccezione di eventuali situazioni favoniche in val Padana, al momento non inquadrabili con esattezza).

La seconda fase vedrebbe tra la giornata di domenica e quella di lunedì la calata di un nuovo asse di saccatura, questa volta più shiftato (spostato) verso ovest. La massa d'aria fredda in questo caso troverebbe come parziale valvola di sfogo anche la via francese del Rodano, oltre che quella collaudata adriatica.

In concreto una tale situazione potrebbe attivare una seconda passata di nevicate a quote basse sul medio e basso Adriatico, seguita da una risposta pari requisiti sull'alto Tirreno e parte del nord-ovest, dove l'eventuale sviluppo di un piccolo mulinello sottovento alle Alpi, ipotesi tutt'altro che remota, potrebbe innescare una passata nevosa potenzialmente capace di raggiungere anche quote pianeggianti al settentrione, collinare altrove.

Completiamo con le percentuali probabilistiche di realizzazione degli scenari: la fase 1 risulta al momento probabile tra il 55 e il 60%, sia nella tempistica che nella distribuzione territoriale dei fenomeni, con trend in salita. La fase 2 scende invece al 40-45% ma rimane comunque una porta ancora aperta. Nelle figure è sintetizzata graficamente la rispettiva trattazione.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 00.59: SS285 Di Caccamo

problema sdrucciolevole

Fondo stradale scivoloso a 4,106 km prima di Incrocio Regalgioffoli (Km. 28,4) in entrambe le dir..…

h 00.49: A10 Genova-Ventimiglia

rallentamento

Traffico rallentato per 6 km causa trasporto eccezionale nel tratto compreso tra San Bartolomeo (K..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum