Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Passaggio di veloci perturbazioni, ecco le regioni più colpite

Almeno due perturbazioni sono previste attraversare lo stivale italiano nel corso della prossima settimana, saranno seguite da una diminuzione della temperatura. Ancora scarse precipitazioni al nord.

In primo piano - 9 Marzo 2019, ore 18.30

Il tempo dei prossimi giorni, sarà ancora condizionato da una circolazione di tipo oceanico. Alle latitudini settentrionali dell'Europa, troveremo infatti una vasta figura di bassa pressione che trasporterà una serie di impulsi perturbati prevalentemente diretti ai paesi collocati al di là delle Alpi, tuttavia qualche sistema perturbato riuscirà a coinvolgere anche l'italia.

Sul Mediterraneo un temporaneo rinforzo dell'alta pressione, garantisce un weekend di tempo soleggiato su gran parte dello stivale ma le condizioni atmosferiche saranno destinate nuovamente a cambiare nel corso della prossima settimana.

Una nuova perturbazione raggiungerà l'Europa centrale, portando con sè nuove nubi ed instabilità su paesi come Francia, Germania, Paesi Bassi. L'impulso in breve tempo raggiungerà anche il Mediterraneo centrale ed orientale, portando con sè rovesci e temporali, poi anche una diminuzione delle temperature dalla seconda metà di lunedì.

Le precipitazioni riferite a lunedì mattina, mostrano un corpo nuvoloso colpire soprattutto le regioni del versante adriatico, in veloce spostamento verso sud. 

In linea generale, il tempo previsto sull'Europa nella seconda decade di marzo sarà complessivamente più instabile e freddo rispetto alle condizioni delle settimane scorse. Il Fronte Polare sarà destinato ad abbassarsi di alcuni gradi, favorendo una maggiore ingerenza delle masse d'aria fredda polare-marittima verso le latitudini meridionali d'Europa.  

Tra mercoledì e giovedì prossimo, un secondo impulso di instabilità dovrebbe percorrere a grandi linee lo stesso percorso del primo. Ancora ventilazione sostenuta dai quadranti settentrionali, calo delle temperature ed instabilità a carattere sparso.

In verde le aree a più alto rischio di temporali nella mattinata di lunedì:

Nota di demerito che purtroppo siamo ancora adesso costretti a segnalare, la persistenza dell'alta pressione sulla Penisola Iberica favorirà ancora una direttrice di provenienza dei venti d'alta quota dai quadranti nord-occidentali. Nel settentrione d'Italia troveremo ancora scarse precipitazioni che prolungheranno una condizione di siccità e di carenza idrica. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum