Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nuovo impulso temporalesco in arrivo su mezza Italia...

Una nuova figura di bassa pressione interesserà la nostra penisola nella prima parte di questa settimana, portando con se nuove manifestazioni temporalesche ed un calo della temperatura dopo l'effimero aumento atteso quest'oggi. Vediamo nel dettaglio cosa ci aspetta.

In primo piano - 17 Agosto 2015, ore 10.30

La seconda metà dell'agosto 2015 sembra mostrare il proprio lato più instabile ed irrequieto; le figure di bassa pressione veicolanti aria fresca oceanica, sono obbligate ad "aggirare" l'ostacolo dell'alta pressione sulla Penisola Scandinava, seguendo un percorso assai più meridionale rispetto alle settimane scorse. Quanto stiamo osservando in queste tumultuose giornate, appare in tutto e per tutto come una vera e propria crisi della stagione estiva, superata la quale il caldo intenso di queste giornate non avrà più modo d'essere intenso come quello sperimentato le settimane passate. 

Sfruttando il profondo solco depressionario lasciato in eredità dal passaggio instabile di questi giorni, una nuova perturbazione troverà terreno spianato verso il Mediterraneo, penetrando sulla nostra penisola già dalla giornata di domani, martedì 18 agosto, momento in cui gli avamposti della perturbazione si faranno strada lungo i versanti del medio ed alto Tirreno, comprese ovviamente le regioni settentrionali italiane. 

Dovremo attendere la notte tra martedì 18 e la mattinata di mercoledì 19 per assistere ad una nuova esplosione dell'attività temporalesca lungo i versanti tirrenici dell'Italia.
Una nuova ondulazione del getto alla quota di 500hpa (circa 5500 metri) è infatti sintomatico del transito di un sistema frontale di tipo freddo, pronto a riportare temporali e manifestazioni temporalesche dalla Liguria fino alla Campania. In seguito rapido trasferimento dei rovesci e dei temporali anche nelle zone interne dell'Appennino centrale e settentrionale, con precipitazioni che colpiranno anche il medio ed alto versante adriatico

Dovrebbe comunque trattarsi dell'ultimo impulso, nei giorni successivi lo stivale italiano sperimenterebbe condizioni atmosferiche un po' più stabili e soleggiate, anche se la persistenza dell'alta pressione in posizione anomala sulla Penisola Scandinava, potrebbe ancora una volta recitare un ruolo negativo nel proseguimento dell'estate sul Mediterraneo, incentivandone l'attività ciclonica.

Sul profilo termico attesa una nuova riduzione dei valori. Le temperature resteranno su valori freschi al mattino, più caldi durante le ore di luce ma assolutamente senza alcun tipo di eccesso. Dimenticatevi la calura esagerata dei giorni scorsi. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum