Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nuovo guasto al nord tra martedì 26 e mercoledì 27?

Continue ondulazioni al flusso di correnti occidentali di natura oceanica, regaleranno ancora occasioni d'avere fasi di instabilità con target soprattutto le regioni settentrionali. Nuovo guasto atteso al settentrione tra martedì 26 e mercoledì 27 agosto, vediamo nel dettaglio.

In primo piano - 22 Agosto 2014, ore 11.35

Le redini della circolazione atmosferica europea sono ancora indissolubilmente legate alla presenza di una vasta circolazione ciclonica con perno sui settori settentrionali del continente. Il Mediterraneo centrale ed occidentale risulta ancora interessato da un flusso piuttosto teso di correnti instabili atlantiche, con ripercussioni sullo stato del tempo soprattutto delle aree settentrionali italiane. La frequente ondulazione del getto agevola infatti la formazione di cavi d'onda associati a linee di instabilità che periodicamente investono le regioni settentrionali, regalando dei break temporaleschi talvolta organizzati mentre al meridione d'Italia imperversa l'anticiclone con la sua calura e le sue giornate da grande spiaggia.

Con l'arrivo della prossima settimana compare dal cilindro delle previsioni deterministiche "made in gfs" un nuovo veloce guasto del tempo che promette di portare ulteriore instabilità sulle regioni settentrionali. L'impulso è legato al transito piuttosto svelto di una linea d'instabilità che, essendo scortata dalla presenza della jet stream alle quote superiori, tenderà a transitare al di sopra del territorio italiano settentrionale risolvendosi nel giro di 24-36 ore.

Ancora una volta i fenomeni atmosferici saranno legati alla formazione di nubi temporalesche apportatrici di episodi localizzati ma occasionalmente intensi, seppur di breve durata. Le aree con maggiori probabilità d'essere interessate dai temporali includeranno i settori prealpini e le aree di pianura settentrionali. Ancora incerto un coinvolgimento o meno della regione Liguria, mentre appare più probabile l'arrivo di una fase temporalesca indirizzata al mar Adriatico settentrionale (Golfo di Trieste) nella notte tra martedì e mercoledì.

Sulla locazione precisa della fenomenologia ritorneremo con i prossimi aggiornamenti.

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum