Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nuove piogge in arrivo nell'alluvionata Sardegna: ecco i settori più colpiti

Nelle prossime ore l'arrivo del profondo e freddo vortice ciclionico dai settori francesi, determinerà un nuovo peggioramento del tempo sulla Sardegna già martoriata dalle recenti alluvioni. Esistono ancora dei margini di pericolo con l'arrivo delle nuove precipitazioni? Cerchiamo di chiarire ogni dubbio.

In primo piano - 21 Novembre 2013, ore 11.20

Il maltempo non concede ancora nessuna sostanziale tregua per la regione Sardegna, pesantemente martoriata da una delle alluvioni più drammatiche degli ultimi anni, uno degli eventi calamitosi atmosferici che purtroppo hanno segnato un bilancio di vittime particolarmente elevato. L'isola continua ad essere interessata dal passaggio di corpi nuvolosi che scaricando nuove precipitazioni, non agevolano le prime operazioni di bonifica delle aree colpite dagli allagamenti e dallo straripamento di fiumi e torrenti.

Nelle prossime ore (pomeriggio odierno 21 novembre) l'ennesimo corpo nuvoloso transiterà sopra l'isola portandovi un nuovo carico di precipitazioni legate all'ingresso di un vistoso fronte freddo che ridimensionerà le temperature sino a valori assai freschi. Il corpo nuvoloso che transiterà sulla regione porterà precipitazioni diffuse un pò su tutta l'isola anche se in questo frangente le coste occidentali e la parte settentrionale dell'isola risulteranno generalmente più colpiti. I venti associati al transito della depressione saranno infatti prettamente occidentali, esponendo allo stau alcuni dei settori isolani posti sopravvento, lungo il versante occidentale.

Esiste il rischio di ulteriori allagamenti?

Le precipitazioni previste nella regione tra il pomeriggio e la serata odierne, non dovrebbero presentare i picchi di intensità che hanno caratterizzato i temporali alluvionali dei giorni scorsi. In questo frangente viene completamente messa fuori gioco l'aria umida di estrazione subtropicale che tra lunedì 18 e martedì 19 è andata costruendo uno dei più importanti sistemi temporaleschi autorigeneranti degli ultimi anni.

Avremo quindi a che fare con una sventagliata di precipitazioni a carattere piuttosto diffuso, provocate da estesi banchi di nembostrati in transito da occidente verso oriente. Solo occasionalmente all'interno della matassa nuvolosa, potranno essere presenti addensamenti più turbolenti (veri e propri cumulonembi) in grado di recare rovesci più intensi e temporali. Anche in questo caso si tratterà comunque di episodi meno intensi e senza dubbio più gestibili.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum