Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nuova raffica di temporali tra venerdì e sabato su diverse regioni del nord

Ennesima perturbazione atlantica in viaggio verso le Alpi, pilotata da una profonda e complessa struttura depressionaria alla deriva al largo delle Isole Britanniche.

In primo piano - 4 Agosto 2011, ore 12.25

Sulle Isole Britanniche sarà quasi autunno, ma là ci sono abituati. Sulle Alpi invece se non sarà autunno poco ci mancherà. La perturbazione che attraverserà il nord Italia tra il pomeriggio di venerdì e la notte su sabato riverserà in loco nuova aria fresca e una nutrita sequela di situazioni temporalesche, alcune delle quali anche piuttosto intense.

Il tutto si rifarà ai netti contrasti che si svilupperanno in via ravvicinata tra aria caldo-umida presente in sede afro-mediteranea e quella ben più fredda che verrà a convergere dal nord Atlantico. La struttura depressionaria potrà infatti contare su una alimenazione polare che ne manipolerà le forme provvedendo a suddividere gli sforzi del grande vortice scandinavo, motore di tutto, in due minimi separati. 

Questa manovra, farà ondulare il sistema frontale in avvicinamento dalla Francia, conferendogli maggiore vorticità e dunque maggior vigore. Anche la componente diabatica, ovvero quella che vede come valore aggiunto il riscaldamento solare diurno, potrà contare su una mattinata abbastanza soleggiata, cui seguirannno poi un pomeriggio e una serata ben più burrascosi.

Ma veniamo ai particolari. La cronologia degli eventi sembra voler affidare le prime avvisaglie del cambiamento all'Appennino Ligure, settore ove reagirà prima che altrove l'afflusso caldo-umido a precedere il groppo temporalesco vero e proprio. Qualche spunto temporalesco su questi settori dopo pranzo e poi subito la risposta in blocco delle Alpi, che verranno incorniciate rapidamente da ammassi nuvolosi temporaleschi a partire dal metà pomeriggio.

La fenomenologia tenderà poi ad estendersi prima di sera verso la pianura Padana centr-occidentale a iniziare dal Piemonte, dove potremo tranquillamente mettere in conto qualche fenomeno violento e grandinigeno. Lo stesso dicasi in prima serata per la Lombardia dove, ad eccezione del Mantovano, non si esclude il proseguo del diluvio fino a notte inoltrata. Coste liguri ed Emilia Romagna potranno invece rimanere all'asciutto, ad eccezione di qualche breve rovescio possibile sul Piacentino.

Nella seconda parte della nottata su sabato ad una parziale attenuazione dei fenomeni sulle regioni di nord-ovest, farà da contraltare una intensificazione degli stessi su Veneto e Trentino. 

Temporali intensi sono attesi in particolare lungo la una fascia che comprende alto Garda, Dolomiti e Cadore. Più asciutto man mano che si procede verso pianura e coste. Solo all'alba i fenomeni si ridurranno notevolmente su tutti i settori, anche se la giornata di sabato partirà comunque piuttosto imbronciata e con la chiara intenzione di non concedere granchè ad un sole che rimarrà ancora una volta in disparte.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.24: SS38 Dello Stelvio

blocco

Chiusura notturna nel tratto compreso tra 3,668 km dopo Incrocio Sondalo (Km. 83,3) e 891 m prima d..…

h 04.47: A11 Firenze-Pisa

fog

Nebbia a banchi nel tratto compreso tra Montecatini (Km. 39) e Barriera Di Pisa Nord (Km. 81) in..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum