Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nuova doccia fredda sull'Italia: ecco tutte le città che vedranno la NEVE mercoledì

Abbiamo composto una cronologia del nuovo imminente peggioramento includendo le città che, secondo i nostri modelli, assisteranno in prima persona alle nevicate più significative.

In primo piano - 17 Febbraio 2009, ore 09.45

Ci piomberà addosso con tutta la sua potenza. Stiamo parlando di quel velenoso gorgo di aria fredda che dall'Artico scandinavo si fionderà verso le nostre regioni guidato sapientemente da quel gran timoniere che si rivelerà l'alta pressione atlantica. Tutto partirà dal silenzio di una calma apparente, una vera e propria quiete prima della tempesta che verrà squarciata in modo improvviso dai venti di Bora che nella serata di oggi, martedì, irromperanno fragorosamente dalla porta adriatica. Le conseguenze di questo nuovo urlo del'inverno sono presto dette. Le caratteristiche termiche della massa d'aria alle varie quote, i geopotenziali, i nuclei di vorticità ciclonica che mulineranno attorno al minimo di pressione principale, il supporto della corrente a getto, il contributo del mare e dell'orografia scenderanno in campo in formazione tipo per la grande partita dell'inverno. Il minimo spunterà nella serata di oggi dalle Alpi orientali, imboccherà l'alto Adriatico e nella prima parte della notte abbraccerà i settori più meridionali della Romagna, le Marche, l'Umbria e la Toscana. Prima dell'alba di mercoledì proprio queest'ultima regione e la Romagna assisteranno ai primi rapidi rasserenamenti, mentre tutto il malloppo si accanirà lungo l'Adriatico oltrepassando senza grandi problemi la catena appenninica per approdare anche lungo il versante tirrenico. Il tutto finirà poi la sua corsa al sud dove sventaglierà ancora le sue precipitazioni, prevalentemente a carattere nevoso, e i suoi gelidi venti di burrasca. Ecco nel dettaglio quello che accadrà nelle maggiori città interessate dai fenomeni. Tra le 22 di martedì e le 03 di mercoledì possibile spruzzata di neve accompagnata dal vento ad AREZZO e a SIENA. Non si esclude qualche fiocco anche a FIRENZE tra la mezzanotte e le 03. Fenomeni solo occasionali altrove. In seguito passaggio a tempo asciutto. Tra le 22 di martedì e la mezzanotte possibili fiocchi a tratti misti a pioggia su RIMINI e RICCIONE. In seguito passaggio a tempo asciutto freddo e ventoso. Tra le 22 di martedì e le 05 di mercoledì precipitazioni portate da vento forte, prima sotto forma di pioggia poi in rapida trasformazione a neve, ad ANCONA, MACERATA, ASCOLI PICENO e rispettive province. Su queste due ultime località accumuli al suolo maggiori. Ancora neve tra le 08 circa e le 15 di mercoledì. In seguito passaggio a tempo più asciutto tra pesarese e anconetano. Così anche su tutto il restante tratto costiero. Tra le 22 di martedì e le 05 di mercoledì neve a PERUGIA, TERNI e GUBBIO, con accumuli più rilevanti su quest'ultima località, dove la precipitazione proseguirà a fasi alterne fino alle 12-13 circa. Diverse pause asciutte sul perugino e nella zona di Terni. Intorno alle 21-22 circa inizio delle precipitazioni su ROMA, VITERBO e RIETI, a carattere piovoso ma con rapida trasformazione in neve su quest'ultima località. In seguito estensione delle precipitazioni anche al frusinate, con passaggio a pioggia mista a neve a ROMA e, nella seconda parte della notte, anche a FROSINONE. Intorno all'alba possibile neve anche a ROMA e FROSINONE ma in seguito rapido passaggio a tempo asciutto con rasserenamenti incalzanti. Inizio delle precipitazioni intorno alle 23-24 di martedì in Abruzzo, con pioggia che si trasformerà rapidamente in neve ad iniziare da TERAMO e provincia. In nottata neve sotto forma di bufera anche a PESCARA e CHIETI. Le precipitazioni proseguiranno a carattere molto frequente fino alle 21-23 di mercoledì, con accumuli al suolo anche nelle zone costiere. Dalla mezzanotte di mercoledì fino alla sera dello stesso giorno neve anche a CAMPOBASSO e ISERNIA con apice tra la mezzanotte e le 05 di mercoledì. Tra la mezzanotte e le 09 di mercoledì dapprima pioggia poi rapida trasformazione in neve a Benevento e Avellino. In nottata possibile pioggia mista a neve a Caserta, fiocchi a tratti misti e pioggia anche su NAPOLI, specialmente nei quartieri più elevati e subito alle spalle di Salerno. Ancora sul lato adriatico i fenomeni più intensi: tra mezzanotte e le 03 pioggia a FOGGIA, BARI e BRINDISI con trasformazione in neve nella seconda parte della notte, a tratti ancora mista a pioggia. In seguito nevicate deboli e a carattere intermittente, più frequenti nel Foggiano. Qualche fiocco non escluso anche a LECCE e sul Salento tra la tarda mattinata e il pomeriggio. Intorno alle 03 prime precipitazioni inizialmente a carattere di pioggia a POTENZA e a MATERA, quindi rapida trasformazione in neve con proseguimento fin verso le 15. Maltempo infine atteso anche il Calabria e Sicilia: a COSENZA intorno alle 9 di mercoledì prime piogge quindi successiva trasformazione in neve con precipitazione che si potrarrà fin verso le 18-19. Probabili disagi sul tratto autostradale della A3 da Salerno fino a Lamezia Terme. Qualche fiocco non escluso nel pomeriggio anche su vibonese e catanzarese oltre i 200-300m e, prima di sera, anche sui monti siculi settentrionali con limite in rapido calo alla medesima quota. Possibili disagi sul tratto autostradale interno tra Catania e Palermo.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum