Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nuova depressione in azione sull'Italia da martedì 29

L'intermezzo anticiclonico atteso sul nostro Paese già da questo week-end, avrà con tutta probabilità i giorni contati, seguito a ruota da un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche indotto dall'avvicinamento di una nuova depressione (dalle caratteristiche sempre tiepide) in arrivo dai settori occidentali europei.

In primo piano - 25 Ottobre 2013, ore 11.10

Quanto previsto nei prossimi giorni sullo scacchiere barico del Mediterraneo, pare sostenere un sostanziale proseguimento del tempo atmosferico su standard piuttosto tiepidi e miti. La depressione che ancora porta marginali effetti sul tempo atmosferico dell'Italia nord-occidentale, lascerà in eredità un intermezzo anticiclonico dalla durata assai limitata, ma dalle caratteristiche ancora tardo estive, soprattutto sotto il punto di vista delle temperature in quota.

Questa breve parentesi anticiclonica, conseguenza diretta di un processo graduale di ricompattamento del Vortice Polare nelle sue sedi abituali, verrà seguito a ruota da un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche a partire dalla prossima settimana. L'avvio di una nuova fase perturbata sarà determinata da una ondulazione abbastanza marcata del getto in corrispondenza dell'Europa occidentale che già da martedì prossimo diverrà sede di una nuova saccatura.

Come sovente accade in queste situazioni, i primi a farne le spese saranno nuovamente le regioni settentrionali italiane, pronte prima di tutti gli altri a subire l'arrivo di nuove precipitazioni che daranno il via ad una nuova fase perturbata. Su alcuni settori del settentrione l'intermezzo anticiclonico sarà avvertito solo in minima parte, caratterizzato da una persistenza della nuvolosità di tipo basso, provocata da una blanda sinottica meridionale che non cesserà mai di soffiare nemmeno nel momento in cui l'atmosfera dovrebbe risultare più stabile.

Ne conseguirà un periodo atmosferico che su questa fetta d'Italia presenterà il volto più plumbeo e grigio dell'autunno. Una volta portato il proprio carico di precipitazioni sull'Italia settentrionale, la depressione durante la seconda metà della settimana prossima tenderà ad evolvere in cut-off sui mari meridionali italiani, avviando una nuova fase perturbata anche sul resto dello stivale. In questo caso, anche in virtù del maggiore quantitativo di calore ancora presente sul basso Mediterraneo, potranno generarsi con maggiore facilità delle nuove celle temporalesche in grado di portare alcuni intensi fenomeni precipitativi.

I valori termici tenderanno al ribasso rispetto ai valori marcatamente sopramedia che caratterizzeranno il prossimo week-end, tuttavia resteranno sempre complessivamente miti, nessuna ondata di freddo precoce in vista. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum