Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nulla di clamoroso all'orizzonte

Non è più tempo d'eroi. Il Generale Inverno non si volterà indietro nella sua ritirata. Nessun ulteriore sussulto freddo tardivo almeno sino all'ultima decade di marzo.

In primo piano - 9 Marzo 2011, ore 14.49

C'è un tempo per l'inverno e uno per la primavera. Quello della primavera sembra arrivato. Che sia stato o meno un inverno degno di tale nome è difficile dirlo, troppo soggettiva l'analisi, troppo vasta l'Italia. Possiamo solo aggiungere che ci si aspettava qualcosa di più. Molte irruzioni di aria fredda sono rimaste spesso nella fantasia di qualche "corsa alternativa" dei principali modelli di calcolo, tentando di coinvolgere qualche esperto in una previsione estrema.

Ci siamo spesso trattenuti, sporadicamente ci siamo anche cascati, come avviene ad ogni inverno. Se proprio dobbiamo dirla tutta la Nina avrebbe potuto indirettamente favorire qualche nevicata in più lungo le regioni adriatiche, in qualche frangente sotto l'aspetto neve è stato sfortunato anche il nord, le termiche c'erano, sono mancati i fenomeni, in altri momenti i minimi depressionari sono risultati troppo bassi e hanno favorito solo talune zone. Con il vortice polare però lanciato e la positività della QBO, immaginare grandi retrogressione fredde da est era a dir poco azzardato.

Ora siamo qui a raccontarvi di una primavera, pronta a far sbocciare i suoi fiori ma a rivelare come sempre la sua natura instabile. Il Mediterraneo infatti non sarà abbracciato da anticicloni stabili anche nel lungo termine e, dopo l'episodio piovoso di domenica 13, potrebbero seguirne altri a cavallo del Ponte 17-20 marzo ed altri ancora tra il 22 ed il 24, quest'ultimo forse dai connotati un po' più freschi, ma non certamente freddi.

Gli anticicloni si posizioneranno talvolta più ad est, talvolta più a nord del Paese e così saremo preda o di saccature atlantiche con complicazioni mediterranee, o di spifferate fresche orientali, le classiche gocce fredde che da fine marzo solitamente favoriscono i primi temporali sparsi di stagione tra Valpadana e regione appenninica.

Abbiamo comunque fatto uno sforzo perchè, almeno ad oggi, di cose grosse proprio non se ne vedono. Non è più tempo d'eroi insomma. Quei ritorni di fiamma (o meglio di ghiaccio) di una volta del Generale Inverno sembrano lontani anni luce. Una certezza comunque c'è e si chiama PRIMAVERA, godiamocela, ce la meritiamo.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.29: A19 Palermo-Catania

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A20 Messina-Palermo (Km...…

h 17.26: A19 Palermo-Catania

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 1,43 km prima di Allacciamento A20 Messina-Palermo (Km. 38) in d..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum