Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nubifragi e piogge alluvionali al nord: esondazioni in Friuli, inondata Ovaro

In primo piano - 28 Ottobre 2018, ore 13.05

Forte maltempo al nord, accumuli a tre cifre in molte località. Esondazioni in atto in Friuli.

 

La forte ondata di maltempo giunta sull'Italia si sta accanendo particolarmente sui settori montuosi e pedemontani del nord dove piove praticamente senza un attimo di tregua da ieri. Gli accumuli più importanti li troviamo sulla Liguria centrale, alto Veneto, Trentino e nord del Friuli dove agisce il fenomeno dello "stau", ovvero l'accrescimento delle nubi a ridosso dei rilievi con conseguenti piogge molto più intense.

La situazione più critica al momento è tra bellunese, pordenonese e udinese dove si registrano accumuli di pioggia tra i 200 e i 400 mm : si tratta di valori impressionanti considerando che il peggioramento deve ancora entrare nel vivo e continuerà a piovere senza sosta sino a domani sera. Di questo passo non escludiamo picchi di pioggia, a fine evento, vicini ai 1000 mm. La causa principale è il vento di scirocco che soffierà in maniera impetuosa sino a domani sera su tutto l'arco alpino sollecitando lo "stau" e causando piogge ancor più forti e persistenti a ridosso dei rilievi e le aree pedemontane.

 

 

La situazione, al momento, è già critica in quanto le piogge intense cadute da ieri hanno ingrossato notevolmente tutti i fiumi del nord-est, alcuni dei quali sono anche esondati in alcuni punti. 

Al momento risulta interrotta la strada che conduce all’abitato di Sauris (UD) a causa di una frana. A Forni Avoltri (UD) forti piogge stanno interessando il territorio comunale, sono presenti sul posto tecnici della PCR per seguire l’evolversi della situazione. Nel pordenonese è esondato il fiume Cellina vicino Barcis.

Emergenza a Ovaro dove è esondato il Degano, evento che non accadeva da 35 anni. L'acqua ha invaso il centro abitato sommergendo alcune case e anche la chiesa : evacuate 4 persone. La situazione potrebbe peggiorare a causa delle piogge incessanti attese sino a domani e i numerosi alberi e rami spezzati che scendono con la piena del Degano e che invadono le strade.

Situazione pesante anche nell'Agordino, colpito da un devastante incendio pochi giorni fa.


Autore : Redazione MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum