Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

NUBIFRAGI: chi rischia fenomeni estremi? Ecco tutte le mappe!

Maltempo in azione al sud, ma anche su parte del centro per l'azione di un vortice depressionario molto intenso che ridarà energia alla perturbazione in transito.

In primo piano - 6 Novembre 2014, ore 13.54

La perturbazione che sta attraversando l'Italia si staglia tra le regioni nord-orientali e quelle centro-meridionali, recando rovesci e temporali ancora localmente forti, ma il suo destino non sarà quella di esaurire gradualmente la sua azione nell'arco delle prossime ore, bensì di irrobustirsi sensibilmente a causa dell'approfondimento di un profondo minimo depressionario tra Tunisia ed Egadi, in spostamento poi verso la Sicilia nella prossima notte e infine sullo Jonio e verso l'Egeo nel corso di venerdì.

In un simile contesto e con un tale gradiente barico ci aspettiamo fenomeni di forte intensità, indotti peraltro dalla presenza anche del ramo ascendente della corrente a getto, quel fiume d'aria che scorre a 10 km di altezza sopra le nostre teste. 

Ne deriverà una breve ma intensissima fase di maltempo a partire già dalle 18 di oggi, quando violenti temporali e nubifragi, accompagnati anche da grandine, potranno scoppiare tra la costa laziale meridionale e il Frusinate, quella campana e poi nel sud e nell'est della Sicilia. 

I temporali nel corso della notte su venerdì seguiteranno ancora ad investire tutta la costa e entroterra laziale e campano, poi anche la Calabria jonica e ancora in parte la Sicilia orientale. 

Venerdì mattina il ramo ascendente del getto favorirà fenomeni anche estremi sul Salento e in mare aperto sullo Jonio, così come sul Crotonese in Calabria, mentre il ramo discendente potrebbe scaricare su Palermo e su Trapani un'autentica cascata d'acqua, in grado di persistere sino al pomeriggio.

Nel contempo però sul resto d'Italia la situazione andrà migliorando, salvo fenomeni residui sul Friuli Venezia Giulia (e sull'Istria), la regione del nord che per ultima ritroverà un miglioramento del tempo.

Solo da venerdì sera però la furia degli elementi tenderà un poco a placarsi anche al sud, dove però la situazione rimarrà instabile sino alle prime ore di sabato.

Proibitive le condizioni del mar Jonio e del basso Tirreno con condizioni molto agitate o di burrasca.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.38: A24 Roma-Teramo

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Vicovaro-Mandela (Km. 33,1) e Carsoli-Oricola (Km. 50,5) in dir..…

h 02.33: A1 Firenze-Roma

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Arezzo (Km. 358,5) e Fabro (Km. 428) in entram..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum