Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Novembre si congeda con l'acqua, ecco dove pioverà di più tra lunedì e martedì

Perturbazione atlantica in piena azione lunedì 30 sulle nostre regioni centro-settentrionali. I fenomeni arriveranno anche al sud in serata e nella notte su martedì.

In primo piano - 29 Novembre 2009, ore 09.04

L'avevamo annunciato, ripetuto e confermato; ora siamo qui a descriverlo nei suoi più intimi particolari. Stiamo palando del peggioramento che chiuderà in grande stile queto mese di novembre dai mille volti. Sarà una perturbazione in vecchio stile anni '70 quella che ci interesserà nella giornata di lunedì. Per la loro posizione geografica le nostre regioni settentrionali, la Sardegna, quelle centrali tirreniche e l'Umbria risulteranno impegnate dalle precipitazioni con maggiore solerzia. Sempre per motivi di conformazione geografica, con la complessa articolazione delle nostre coste e delle nostre montagne, vi saranno delle zone in cui sono attesi fenomeni più consistenti e diffusi, tra le quali annoveriamo la Liguria e le coste toscano-laziali (dove sarà possibile anche qualche colpo di tuono), nonchè tutto il settore alpino tra l'Ossola e il Goriziano. Su quest'ultimo comparto da segnalare anche la neve che cadrà abbondante mediamente al di sopra dei 1500-1600 metri, ma con limite in frequente saliscendi. Anche la Sardegna risulterà colpita da frequenti rovesci, soprattutto i settori centro-occidentali, mentre il basso Piemonte, la bassa Romagna, le coste di Marche, Abruzzo e Molise, potranno sperimentare diverse pause asciutte e accumuli tutto sommato minori. Nel pomeriggio-sera di lunedì i fenomeni, ancora presenti su Lombardia, nord-est, Sardegna occidentale e Lazio, si spingeranno fino alla Campania, mentre nella succssiva nottata si trasferiranno su Calabria (specialmente sui settori tirrenici), nord Sicilia, ovest Lucania e Puglia, specialmente su Barese e Salento. La neve in Appennino si presenterà in rapido calo fin verso i 1400 metri sui settori centro-settentrionali, non oltre i 1600-1700 su quelli meridionali. La situazione dei venti, con forte Scirocco, seguito da Libeccio e mari in cattive condizioni, chiude il quadro di questa giornata di vero autunno.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.39: A10 Genova-Ventimiglia

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Genova Pegli (Km. 6) e Allacciamento A7 Milano-..…

h 17.38: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Barriera Napoli Est (Km. 19,6) e..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum