Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

NOVEMBRE 2016: l'Europa con l'autunno che si traveste da INVERNO

Dalla seconda metà della prossima settimana l'anticiclone tornerà ad interessare l'Italia e sull'Europa; in seguito nuovi IMPORTANTI scambi meridiani con un raffreddamento deciso della temperatura. Vediamo quali settori potranno esserne interessati.

In primo piano - 23 Ottobre 2016, ore 15.30

Circa l'evoluzione delle figure bariche in ambito europeo nel prossimo futuro abbiamo ormai pochi dubbi: l'aria molto calda di origine subtropicale africana prenderà infatti dalle prossime ore possesso del Mediterraneo, provocando anche sul nostro Paese una risalita importante delle temperature. Il picco termico massimo martedì 25 ottobre, con valori termici che sulla Sardegna torneranno nuovamente a superare i +30°C. Mercoledì 26 ottobre una veloce perturbazione introdurrà un nuovo ricambio d'aria con temporali ed instabilità che si trasferiranno rapidamente verso le regioni di Mezzogiorno, l'anticiclone delle Azzorre pronto a gonfiarsi come un pavone sull'Europa centrale ed occidentale, laddove prevediamo alcune giornate di fine ottobre che saranno decisamente godibili.

In seguito questo stesso anticiclone costretto ad obbedire ai capricci di un Vortice Polare molto instabile, allungherà un braccio in direzione dell'Islanda e della Groenlandia, laddove potrebbe costituirsi una nuova azione di blocking. A questo punto sarebbe il turno di una vasta depressione che sarebbe costretta a scivolare lungo il fianco orientale di suddetto anticiclone; un potente raffreddamento della temperatura potrebbe a questo punto manifestarsi su Scandinavia, Russia e paesi dell'Europa orientale, laddove entro l'inizio di novembre la colonnina di mercurio potrebbe portarsi sino a valori degni dell'inverno.

E per l'Italia?

La massa d'aria fredda ARTICA in discesa verso i settori centro-orientali del continente potrebbe scegliere diversi percorsi; senza dubbio quello più semplice rimane la cosiddetta "via orientale", attraverso un percorso già ben collaudato che porterebbe l'aria fredda a riversarsi verso la Penisola Balcanica e da qui investirebbe con nubi ed instabilità il centro ed il sud, accanendosi con particolare vigore lungo i versanti adriatici dello stivale. L'aria fredda potrebbe seguire anche un percorso più occidentale, avviando così la formazione di una ciclogenesi su Francia oppure sull'Iberia; in questo frangente l'Italia potrebbe sperimentare un episodio più deciso di Maltempo in grado di coinvolgere un po' tutti i settori ma con un raffreddamento delle temperatura limitato alle regioni del nord. 

Un proseguio d'autunno ancora votato ALL'INSTABILITA' quindi, con lo spettro sempre presente di un precoce raffreddamento in chiave invernale. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.39: A9 Lainate-Chiasso

coda

Code per 2 km causa operazioni doganali nel tratto compreso tra Svincolo Di Como Sud (Km. 33,8) e..…

h 04.55: A9 Lainate-Chiasso

coda

Code per 3 km causa operazioni doganali nel tratto compreso tra Svincolo Di Como Sud (Km. 33,8) e..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum