Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Notti italiane sempre più CALDE secondo L'Apat, Italia è uno tra i Paesi dove il cambio climatico si è sentito di più in assoluto

Il numero medio annuale delle nottate con temperature minime uguali o maggiori ai 20 gradi e' passato infatti da 15,8 nel 1981 (punto di inversione) a 36,7 nel 2004, cioe' oltre un mese di caldo notturno. Lo rileva l'Apat che ha realizzato uno studio ad hoc sul clima in Italia nel 2005.

In primo piano - 2 Gennaio 2007, ore 11.38

Secondo lo studio, l'aumento della temperatura negli ultimi 45 anni (circa 1 grado) e' stato superiore alla media globale. In particolare per il 2005, come gli ultimi anni, e' stato caratterizzato da valori di temperatura globale media piu' elevati della norma. L'aumento della temperatura media a partire dagli anni '80 e' piu' marcato in Italia rispetto alla media globale. In generale, l'aumento di temperatura associato ai cambiamenti climatici, raggiunge intensita' maggiore sui continenti. Complessivamente il 2005 risulta essere il 14/o anno consecutivo con anomalia della temperatura positiva, anche se di entita' piu' modesta rispetto a quella rilevata negli ultimi 8 anni. Lo scorso anno si colloca al penultimo posto, ordinando i valori degli ultimi dieci anni dal piu' caldo al piu' freddo. Mentre il valore medio annuale della temperatura si e' mantenuto abbastanza vicino alla media di lungo periodo, il 2005 e' stato caratterizzato da numerosi eventi di caldo e (soprattutto) di freddo intenso. I valori di anomalia termica (cioe' della differenza tra la temperatura media del 2005 e la temperatura media di riferimento nel periodo 1961-1990) non presenta significative differenze tra diverse aree geografiche, a conferma che il loro andamento dipende soprattutto da fattori e tendenze del clima a grande scala. La connotazione del 2005 riguardo all'umidita', segue la tendenza delle precipitazioni diversificandosi tra Nord, Centro, Sud e Isole. Al Nord e al Centro il 2005 il piu' secco degli ultimi 10 anni dopo il 2003. Inoltre al Nord il 2005 e' stato il terzo anno consecutivo caratterizzato da valori di umidita' relativa media inferiori alla media degli ultimi 10 anni. Al Sud e sulle Isole l'umidita' relativa media del 2005 e' leggermente piu' elevata della media del decennio. Per quanto riguarda la media dell'insolazione, l'eliofania nel 2005 e' stata leggermente inferiore al valore medio degli ultimi 10 anni, senza distinzioni tra Nord, Centro e Sud. I dati elaborati in 118 stazioni dell'Italia settentrionale, di cui 90 nel Veneto, hanno evidenziato che la radiazione globale media nel 2005 risulta quasi coincidente con la media degli ultimi 10 anni, facendo seguito ad un 2003 che ha registrato il valore medio piu' elevato del decennio e ad un 2004 con un valore poco al di sotto della media.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum