Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Non è un'ipotesi estrema...

L'analisi dei nostri modelli di riferimento mostra la concreta possibilità di una fase decisamente invernale sull'Italia tra il 10 e il 15 di gennaio. Ecco cosa potrebbe accadere e le rispettive probabilità di successo dell'evento.

In primo piano - 1 Gennaio 2012, ore 12.10

 Dopo un inizio di stagione un po' sotto tono, con l'inverno che si è divertito più volte a lanciare il sasso, salvo poi tirare indietro la mano, ci si chiede se e quando si arriverà ad uno sblocco generale e ad una degna partenza dell'inverno. Ebbene, con la consueta difficoltà nell'individuare la giusta strada, i nostri modelli ci stanno comunque suggerendo una fase importante di cambiamento intorno alla metà di gennaio o poco prima.

Cosa cambierà esattamente? Prima di tutto l'ondulazione della Corrente a Getto, il cui disegno tenderà ad oscillare come una corda di violino pizzicata. L'alta pressione atlantica d'altro canto si agiterà di suo, quasi come se qualcuno le facesse il solletico ai piedi, mentre dal gelido pozzo artico inizieranno a mettersi in modo pacchetti di aria molto fredda, con direzione principale est europeo e Mediterraneo centro-orientale.

Sapendo, anche per esperienza, che le cosiddette svolte nella circolazione atmosferica non si sviluppano da un momento all'altro ma sono il frutto di complesse redistribuzioni di energia, possiamo limare gli eccessi che ci propongono alcune corse modellistiche e tentare di tracciare una via evolutiva più attinente alla realtà, scremando fin d'ora la maggior parte dei dati inutili e/o estremi. Eventuali irruzioni fredde associate a nevicate saranno dunque il frutto di impulsi successivi che si manifesteranno stada facendo.

Con gli elementi attualmente a nostra disposizione possiamo già focalizzare l'attenzione su un periodo target entro il quale l'inverno potrebbe far breccia anche sul'Italia: il periodo va dal 10-11 gennaio al 15-17 gennaio. Insomma una settimana per giocarci la prima seria carta invernale.

La mappa allegata in figura non è uno dei tanti scenari estremi, ma una rappresentazione mediata del pattern circolatorio che tenterà di imporsi in quel periodo. La probabilità che si verifichi questa carta è al momento intorno al 55%, quindi si tratta di un'evoluzione tutt'altro che remota. A tal proposito pensiamo che la prima irruzione fredda con pescaggio continentale possa prendere il via proprio attorno al 10-11 del mese interessando dapprima i versanti orientali della nostra Penisola e il sud.

Successivi impulsi andrebbero poi a scavare con sviluppo retrogrado minimi sui nostri mari di ponente che, oltre a richiamare ulteriore aria fredda, porterebbero allo sviluppo di perturbazioni con ventaglio tutto italiano. Da qui la possibilità, in questo caso comunque ancora remota perchè probabile non più del 30-35%, delle prime nevicate a quote basse se non in pianura al settentrione. Target di questa ipotesi intorno al 15-17 gennaio.

 

 

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.17: A4 Milano-Brescia

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Monza (Km. 141) e Viale Certosa in d..…

h 16.16: A2 Napoli-Salerno

coda incidente

Code causa incidente nel tratto compreso tra Napoli Centro-Via Marina (Km. 2) e Allacciamento A1 Mi..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum