Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Non tutti gli arcobaleni portano il bel tempo

Distruggiamo un luogo comune.

In primo piano - 29 Luglio 2009, ore 11.11

I nostri genitori e i nostri nonni ci hanno insegnato fin da bambini che l'arcobaleno è sinonimo di ristabilimento del tempo. Qualche volta questo può essere vero ma non è necessariamente così. I corpi nuvolosi sull'Europa si muovono generalmente da ovest verso est portando con sè il loro carico di piogge. Pertanto una volta transitato il fronte, specie in primavera ed in estate, ad ovest si affacciano le prime schiarite e ricompare il sole mentre i rovesci si allontanano gradualmente verso est. Capita allora che il sole subentri di colpo subito dopo la pioggia o anche mentre sta ancora piovendo nella nostra zona o qualche km più ad est. Specialmente se le condizioni citate si verificano nel tardo pomeriggio sarà allora possibile assistere alla formazione del classico "arc en ciel", meglio noto in Italia come arcobaleno, quello che hanno visto per anni generazioni di persone. Le gocce di pioggia agiscono come piccoli prismi e separano la luce solare nei colori dell'iride. Attraverso un gioco di rifrazione, scomposizione e riflessione possiamo pertanto assistere alla formazione di un fenomeno spettacolare e di breve durata. In particolare si ha la seguente disposizione di colori: rosso all'esterno, violetto all'interno. Le migliori condizioni si hanno quando cadono dal cielo gocce di grosse dimensioni che risultano più "inclini" a separare la luce solare. Le migliori condizioni per osservare un vasto arcobaleno si hanno proprio quando il sole è basso sull'orizzonte. L'angolo che andrà a formare non dovrà essere superiore a 42°. Ma il miglioramento del tempo c'è davvero? La bella schiarita subentrata da ovest può essere duratura o effimera e l'arcobaleno pertanto non ha alcun significato circa l'evoluzione del tempo. Esistono viceversa altre due situazioni in cui l'arcobaleno può diventare il segnale di un peggioramento. (Osservate con minore zelo dalla popolazione). Abbiamo infatti segnalato che di norma, ma non sempre, i corpi nuvolosi giungono da ovest; infatti un temporale può arrivare nelle ore del tardo pomeriggio anche dalla direzione opposta, oppure transitare da nord verso sud a pochi km da noi. In questo caso l'arcobaleno potrebbe voler dire pioggia imminente e l'acqua cadrà anche con il sole finchè il nucleo temporalesco non avrà raggiunto con le sue nubi il disco solare oscurandolo e cancellando l'arcobaleno. Insomma il detto: "piove con il sole" che lascia ancora molti interdetti, è un avvenimento tutt'altro che raro. Un altro episodio si potrà registrare al sorgere del sole, quando da ovest arrivasse rapidamente un corpo nuvoloso carico di rovesci, già visibili dal nostro punto di osservazione. In questo caso l'arcobaleno che si formerà sarà davvero un brutto segnale: siate pronti ad aprire l'ombrello. Un ultimo caso ci mostra una situazione analoga ma con la nuvolosità e la pioggia che invece di avvicinarsi da ovest si allontanano in moto retrogrado. In questo contesto il sole appena sorto ad est disegnerà un arcobaleno di buon auspicio, ma è bene sottolineare ancora come la direzione principale dei corpi nuvolosi vada da occidente ad oriente in Europa e quanto appena descritto capiti dunque di rado. Come avrete capito insomma non tutti gli arcobaleni portano il bel tempo...

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum