Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Non porterò mai mio figlio a diretto contatto con un tornado

La tragedia di Peter Lenz e gli estremismi gratuiti.

In primo piano - 8 Settembre 2010, ore 15.16


Peter Lenz, il pilota bambino scomparso drammaticamente a soli 12 anni.

Mio figlio ha quasi tre anni ormai. Si diverte molto osservando i fenomeni atmosferici, soprattutto i temporali ed il vento, ma, anche se ne avesse 10, mai mi sognerei di portarcelo in mezzo ad un tornado o ad una tempesta. Sono scelte che farà quando avrà l'eta per comprendere bene il senso della vita e l'importanza delle cose che gli stanno intorno, e questo non è detto che succeda con la maggiore età, potrebbe succedere anche oltre i 20 anni, oppure un po' di tempo prima.

Certo, quando sarà indipendente, potrà fare ciò che vuole, ma così come la madre di Alberto Tomba si è sempre imposta sul figlio, evitando che partecipasse alla discesa libera (e Alberto l'ha sempre rispettata, evitandogli così angosce e dispiaceri e restando vivo), così io farò tutto il possibile affinchè mio figlio non si metta nei guai, salendo ad esempio in alta montagna mentre imperversa una bufera di neve, o prendendo il mare in condizioni impossibili, o praticando sport estremi in tenera età, in cui il cervello non è ancora in grado di percepire il grado di rischio.

Rischio per la propria incolumità, ma anche rischio di rovinare la vita delle persone che ti sono attorno, provocandogli un dolore ancora più tremendo della morte stessa.

Correre in moto, schizzare in mezzo all'occhio di un tornado, non è come giocare con la play-station, non è virtuale, è vero e sono ancora troppi gli amici, anche compagni di scuola, che ho visto crescere e trascorrere quasi un'intera vita su una sedia a rotelle, e molti altri li ho visitati al camposanto.

La morte di Peter Lenz mi ha colpito in modo particolare. Un ragazzino che muore con un "giocattolo" più grande di lui.  
Agghiacciante il commento del padre, ammesso ma non concesso che sia vero: "Peter è morto facendo quello che gli faceva di più fare?" Possibile che tu in 12 anni non gli abbia trasmesso altro che la passione per la moto? Come può un bambino a 12 anni essere certo di aver visto tutto quanto c'è da scoprire nella vita, da rendere assoluta ed esclusiva la preferenza per la moto? Che razza di principi gli sono stati trasmessi?

Peggio ancora: possibile che a 12-13 anni sia concesso correre in contesti così pericolosi? Si vietano film al cinema ai maggiori di anni 12 (che in realtà non dovrebbero neanche girare), si fanno crociate contro le minicar e poi non si interviene per portare almeno a 18 anni il limite per le gare sportive più pericolose, semi-professionali?

La moto può essere una passione, ma non può diventare un'arma nelle mani di un bambino, non può diventare uno strumento di morte. E tutti vanno avanti, con cinismo, come se nulla fosse successo, come se la morte in pista fosse la norma quando si è sfortunati. "E' stato sfortunato" proprio così Valentino Rossi ha definito Tomizawa, l'altro pilota, neanche ventenne morto domenica scorsa a Misano. 

Dovrebbe chiamarsi sport solo quello che si disputa con mezzi propri e che dipende da se stessi, in cui il rischio di incorrere in situazioni mortali sia il più basso possibile: tennis, nuoto, pallavolo, basket, atletica leggera, pallanuoto, sci di fondo, slalom speciale e gigante, baseball, calcio (etc.), gli altri dovrebbero perdere questo nobile appellativo.
 
Ogni giorno la nostra vita è in pericolo anche senza praticare sport, perchè spezzare il filo che ci tiene legati al nostro "angelo custode" in modo tanto gratuito? Prendete Taricone, ma ce ne sarebbero tanti altri.  Aveva una bambina piccola, non gli è mai passato per la mente che un incidente avrebbe lasciato nel suo cuore una ferita tanto lacerante da non rimarginarsi mai? Sposarsi, avere figli, dovrebbe aiutare a farci maturare come persone e come uomini. Invece l'egoismo prevale sempre, costi quel che costi.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.48: A15 Parma-La Spezia

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Svincolo Pontremoli (Km. 74,6) e Allacciamento A1 Milano-Napoli…

h 21.40: A23 Palmanova-Tarvisio

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Pontebba (Km. 92,4) e Dogana Di Coccau-Confine Di Stato (Km. 119,..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum