Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Non ci sono più le SACCATURE di una volta!

Anche in occasione del prossimo peggioramento, assisteremo ad un'entrata solo PARZIALE delle saccature sul Mediterraneo. Un copione che ormai si ripete da anni!

In primo piano - 25 Maggio 2007, ore 11.31

Ce la fa...ce la fa...ce la fa...non ce la fa! Ecco come potrebbe essere sintetizzato il commento di un previsore meteo intento a monitorare l'arrivo di una saccatura atlantica sul Mediterraneo. Non mettiamo in dubbio che in periodi come questo, in cui lo STRAPOTERE ANTICICLONICO impera 10 mesi su 12 sull'Italia, tutto faccia brodo. Tuttavia se solo confrontassimo ( per assurdo) l'efficacia delle saccature odierne con quelle di 15-20 anni or sono...beh, non potremmo non notare una sostanziale differenza. Per la Francia non ci sono mai problemi! Qui i fronti entrano in scioltezza, con saccature belle spigolose e foriere di pioggia; per non parlare della Spagna, da giorni ormai alle prese con piogge torrenziali. I problemi iniziano solo ed esclusivamente nel Bacino del Mediterraneo. E' vero, ci sono le Alpi, che sono spesso ostacolo insormontabile per le nubi "centro europee", ma è anche vero che le Alpi ci sono sempre state e -tranne casi particolari-non hanno mai creato grossi problemi al nostro Paese. Il problema, come già accennato più volte, va ricercato nella distribuzione della pressione sul Mare Nostrum. Troppe volte (per non dire quasi sempre) risulta superiore ai valori normali. Questo rovina, distorce, alza di latitudine le saccature in arrivo da ovest. In pratica una figura di maltempo elegante che colpisce l'Esagono Francese da noi diventa la classica "ciofeca", con le Alpi che si "mangiano" 3/4 di fenomenologia. Morale della favola: piogge sempre mal distribuite, con vaste zone dove non cade nemmeno una goccia. L'arco alpino contro una saccatura fiera e tosta nulla potrebbe! Al massimo potrebbe ritardare la fenomenologia di qualche ora, ma la pioggia sarebbe garantita sul nord Italia esattamente come in Francia. Il problema è che le saccature fiere e toste sembrano ormai estinte ed il nord Italia, da anni, si deve accontentare di quello che passa il convento...o meglio di quello che fa passare l'arco alpino. Se la saccatura in questione è "monca", le Alpi ci mettono un secondo a ridurla ad un nulla di fatto, con le piogge e i temporali che inevitabilmente slittano ad di là dell'ostacolo orografico. Per farla breve, non ci sono più le saccature di una volta, i minimi sul Golfo Ligure che si trasferivano 24 ore dopo sull'Alto Adriatico, coinvolgendo TUTTO IL NORD! Adesso le eventuali saccature sono sempre poco convinte, restie ad entrare franche sul Mediterraneo; quando lo fanno finiscono inevitabilmente per sprofondare troppo a sud, dato che l'alta pressione di turno "strozza" il corridoio freddo di alimentazione e le manda in "cut-off". Speriamo, prima o poi, di rivederne almeno una!

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.52: A14 Bologna-Ancona

coda incidente

Code per 7 km causa incidente nel tratto compreso tra Imola (Km. 50,1) e Faenza (Km. 64,5) in di..…

h 12.47: A14 Bologna-Ancona

coda incidente

Code per 6 km causa incidente nel tratto compreso tra Imola (Km. 50,1) e Faenza (Km. 64,5) in di..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum