Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Non è caldo record ma il catastrofismo dilaga

Titoli roboanti gettano paure sull'attuale situazione meteorologica e sull'intera estate. Ecco come stanno invece realmente le cose.

In primo piano - 14 Luglio 2009, ore 12.15

E' il solito disco rotto, anzi da rompere, perchè ormai questi argomenti triti e ritriti non dovrebbero più fare colpo. E invece molta gente, ancora segnata da quella terribile estate del 2003, mostra un nervo scoperto ogniqualvolta si manifesti una risalita dell'anticiclone nord-africano e delle temperature. E chi deve (anzi dovrebbe) informare lo sa e ci marcia. Basta poco e così, grazie a certi articoli preconfezionati, vendere giornali, piuttosto che fare audience in TV o farsi leggere su web diventa un gioco da ragazzi. Per chi si nutre di catastrofismo poi, non c'è nulla di meglio che una (anche normale) ondata di caldo per sottolineare le proprie posizioni. In realtà il gioco dei numeri è ben più complesso e semplificare le cose, paragonando l'attuale presenza dell'anticiclone nord-africano ad un'estate torrida e ai limiti della sopportabilità, è pura e consapevole menzogna: tra un fase di alta pressione subtropicale (questa è la terza a partire da maggio) e un'intera estate bollente ce ne passa. Ce ne passa perchè in primo luogo quest'anno non esistono i presupposti climatologici affichè ciò avvenga. Ce ne passa perchè questa fase anticiclonica è da considerare alla stregua di quelle (numerose) depressionarie che l'hanno preceduta nel corso delle passate stagioni e che sottolineano la variabilità climatica delle nostre latitudini. Ce ne passa anche perchè le carte sinottiche ci mostrano alcuni segnali di cambiamento a breve scadenza; alcuni andranno sicuramente in fumo, ma altri determineranno entro pochi giorni comunque un certo cambiamento, se non altro per il fatto che non sarà un monologo dell'anticiclone sempre e ovunque. L'alta pressione nord-africana anzitutto toglierà le tende e le andrà a piazzare sul deserto che gli compete, mentre sull'Europa e sull'Italia settentrionale subentrerà una maggiore dinamicità. Certo, avremo ancora un anticiclone nei paraggi, ma diteci quando mai un anticiclone in estate è da considerare anomalo. La parziale rinfrescata del fine settimana sulle regioni del nord, ma in parte anche sulle altre dove per lo meno si avrà un allentamento della calura, elargirà i classici fenomeni a macchia di leopardo, qualcuno anche violento. Tutto nella norma. Questo è il nostro clima: il motore delle precipitazioni in ambito mediterraneo funziona così e anche questo, benchè dir si voglia, non è certo una anomalia.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum