Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Niente foehn? Niente neve in Valpadana...

Peggiora la configurazione per la neve in pianura al nord all'inizio della prossima settimana.

In primo piano - 15 Gennaio 2015, ore 09.12

Il nord dovrà probabilmente aspettare ancora per assistere a nevicate di una certa rilevanza sulle zone pianeggianti. Le temperature di tutti i principali modelli infatti vengono date leggermente al rialzo almeno sino a mercoledi 21.

Il punto è però un altro: le condizioni che avrebbero favorito la possibile comparsa della neve in pianura erano legate all'inserimento del favonio, che oggi viene ulteriormente ridimensionato dal modello europeo, che era quello che ci credeva di più.
Come vedete dalle carte qui a fianco, il foehn entra ma modestissimo e solo in quota.

Il favonio secca l'aria e se è sufficientemente freddo e penetra sino al suolo riesce poi a creare l'ambiente ideale per ospitare successive nevicate, quando l'aria tenderà nuovamente ad umidificarsi e raffreddarsi sino a saturazione.

Il momento opportuno per vedere fiocchi in pianura poteva essere quello tra lunedì e le prime ore di martedì, ma lo scarso apporto di aria secca previsto per domenica, il modesto contributo di aria fredda in arrivo, con termiche solo di -2 o -3°C in quota, non faciliterà il compito dei fiocchi, che pertanto resteranno probabilmente localizzati solo oltre i 300m su Cuneese, Astigiano, Biellese, Varesotto, giusto per citare qualche zona.

La neve, pur a fatica, potrebbe comunque raggiungere anche i fondovalle alpini. I modelli nel medio lungo termine tendono sempre ad evidenziare termiche un po' più basse di quelle che poi andranno a riscontrarsi concretamente, quella di oggi è l'ennesima dimostrazione che, basta anche un grado o un refolo di vento secco in meno, per stravolgere una previsione.

Ribadiamo altresì che comunque l'angolo della neve in questi casi e con queste correnti resta sempre quello occidentale, perchè ad est, fondovalle alpini esclusi, il vento da nord non entra e non asciuga l'umidità nei bassi strati.

Con la grande urbanizzazione degli ultimi anni oltretutto le termiche in quota perchè si realizzino condizioni nevose anche in pianura in condizioni al limite durante un'irruzione fredda, dovrebbero non solo attestarsi su un valore classico di -5°C a 1500m, ma addirittura attorno a -6°C, cosa sempre più difficile.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum