Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

News delle ultime ore; nei prossimi giorni possibili nuove criticità su alcune zone italiane

Cos'è successo nelle ultime ore sul nostro Paese? Uno sguardo ai prossimi giorni, quando potrebbero tornare a manifestarsi episodi di criticità su alcune delle nostre regioni centro-settentrionali.

In primo piano - 14 Settembre 2015, ore 17.30

Siamo alle solite; come sovente accade, il passaggio di consegne tra un'estate rovente ed una stagione autunnale bramosa di ritargliarsi il proprio spazio sul Mediterraneo, avviene ancora una volta tumultuosamente, con lo spettro ed il timore delle alluvioni che hanno bene a mente non solo gli abitanti della Liguria ma anche della Toscana, del Lazio e del mezzogiorno d'Italia, settori che più di altri negli ultimi tempi sono stati interessati da eventi precipitativi a carattere alluvionale. L'arrivo di una perturbazione di stampo oceanico dopo un breve periodo dominato dalle correnti nord-orientali, riporta precipitazioni intense sulle regioni centro-settentrionali, laddove segnaliamo le potenti manifestazioni temporalesche che hanno sferzato Liguria e Toscana nella giornata di ieri, domenica 13 settembre. 

La spinta dello Scirocco apportatore di calore ed umidità, è riuscito a manifestarsi sin verso i settori centrali della Liguria che nella serata di ieri è stata interessata da un violento temporale semistazionario. Quest'ultimo si è generato lungo la linea di convergenza tra una debole Tramontana e lo Scirocco che spingeva verso nord-ovest con una temperatura di ben 23.5°C alle 4 del mattino. Altre intense manifestazioni temporalesche hanno interessato le regioni di nord-est e la Toscana, con fenomeni talvolta di forte intensità e persino di natura vorticosa.

Responsabile di questa intensa fase di MALTEMPO, la vasta circolazione ciclonica collocata col proprio perno sui settori occidentali d'Europa, veicolante una tiepida ventilazione sciroccale sul Mediterraneo. Esclusi i violenti temporali delle regioni settentrionali, su gran parte del nostro territorio nazionale questo evento si è tradotto soprattutto nell'aumento generale delle temperature che si sono riportate sopra la media stagionale. 

Una delicata situazione sinottica che potrebbe avere un remake nel periodo compreso tra mercoledì 16 e venerdì 18 settembre, momento in cui l'ulteriore avvicinamento della figura ciclonica arroccata ai settori occidentali d'Europa, determinerà una nuova risalita dei venti sciroccali sin verso le regioni settentrionali del Paese. In questo momento infatti, il passaggio della coda di un fronte freddo ha portato ad una temporanea rotazione del vento dai quadranti occidentali, con Libeccio e Maestrale che sono tornati a soffiare sui nostri mari occidentali, concedendo uno stop precipitativo. 

Seguite con molta attenzione l'evoluzione atmosferica delle prossime giornate. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum