Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

NEWS DELLA SERA: nel dettaglio gli steps della prossima fase PERTURBATA

Una circolazione d'aria progressivamente più fredda ed instabile, terrà sotto scacco il Mediterraneo: andiamo adesso a ricercare nel dettaglio le occasioni di PIOGGIA in vista per il nostro territorio nazionale nel corso della settimana corrente. Uno sguardo anche al calo della temperatura, facendo un confronto tra i valori attuali e quelli previsti nel prossimo weekend.

In primo piano - 3 Ottobre 2016, ore 21.45

Una circolazione d'aria fredda ed instabile di origine continentale, porterà sul bacino del Mediterraneo una lunga fase di tempo incerto che riguarderà in modo diretto anche il nostro Paese. Configurazioni bariche di questo tipo sono in genere mal digerite dai modelli che sino all'ultimo faticano ad inquadrare con precisione quelli che saranno i comportamenti dei minimi depressionari frutto degli elevati contrasti tra la calda superficie del Mar Mediterraneo e le masse d'aria fredda che sopraggiungono in quota. Pertanto non faremo i conti con delle circolazioni cicloniche organizzate ma bensì con vortici locali che, a scapito di una variazione anche modesta della loro collocazione, possono portare a conseguenze anche molto diverse, arrivando a stravolgere completamente una previsione. 

Alla luce di quanto descritto, nell'immediato futuro il passaggio perturbato più importante dovrebbe consumarsi sul Mediterraneo tra giovedì 6 e venerdì 7 ottobre. La retrogressione d'aria fredda continentale varcherà la porta del Rodano, uno "sbuffo" d'aria instabile riuscirà quindi ad organizzare una circolazione depressionaria prodotta dal contrasto tra l'aria fredda e le masse d'aria più tiepide e miti che risiedono sul Mediterraneo. Le prime precipitazioni previste entro giovedì sulle regioni del centro-nord (Toscana - Liguria), nelle ore successive viene pronosticato un'importante cambiamento del tempo espressamente indirizzato alle regioni del centro e del sud, mentre andrà migliorando il tempo al nord e sull'alta Toscana.

Proprio in questa fase dovrebbe entrare anche in gioco il raffreddamento più deciso della temperatura che si farà sentire ovunque, risultando particolarmente sensibile sulle regioni settentrionali. 

Spingendoci verso il termine della prima decade ottobrina, il completo isolamento del "cut-off" d'alta pressione alle latitudini settentrionali europee, continuerà a mantenere ben attiva la circolazione retrograda di venti continentali che diverrà via via più fredda. Una seconda complicazione depressionaria potrebbe a questo punto intervenire tra domenica 9 e lunedì 10 ottobre, con effetti ancora una volta più decisi al centro ed al sud. Tramontana accompagnata da valori piuttosto freddi al nord. 

Seguite gli aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.30: A30 Caserta-Salerno

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli e Salerno - Raccordo Salerno-Avellin..…

h 05.22: A21 Torino-Brescia

fog

Nebbia nel tratto compreso tra Svincolo Alessandria Ovest (Km. 66) e Svincolo Piacenza Ovest (Km. 1..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum