Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

News del sabato: sotto tiro delle correnti fredde settentrionali

L'anticiclone di sponda sull'Europa occidentale, porterà all'instaurazione di una circolazione settentrionale dei venti in quota che ci interesserà dalla prossima settimana. Vediamone insieme le conseguenze.

In primo piano - 1 Aprile 2017, ore 17.30

La depressione che in queste ore porta con sé un cambiamento del tempo rivolto ai settori occidentali d'Europa, rappresenta il punto di partenza atto a creare una nuova circolazione sinottica prevista sull'Europa dai primissimi giorni della prossima settimana. Il baricentro di questa figura depressionaria, tenderà infatti a spostarsi abbastanza rapidamente verso i settori centro-orientali d'Europa e da li riceverà contributi d'aria fredda direttamente dall'artico scandinavo. Come un perfetto gioco di incastri, ritroveremo così il rinforzo dell'alta pressione su Francia e Penisola Iberica, mentre un letto di correnti settentrionali coinvolgerà l'Europa centro-orientale

Quale sarà il ruolo svolto da queste correnti sul territorio italiano? 

La circolazione atmosferica attesa nella prossima settimana, emulerá neanche troppo lontanamente, quelli che sono gli standard della circolazione durante molte delle fasi invernali ormai divenute "classiche" degli ultimi anni. Tuttavia il periodo stagionale appartiene ormai di diritto alla primavera e quindi gli effetti sul nostro territorio saranno assai diversi.

L'arrivo d'aria fredda in quota contrapposta con il riscaldamento solare di aprile, darà origine a fenomeni di instabilità a carattere termoconvettivo con prevalente evoluzione DIURNA. Questi fenomeni di instabilità si manifesteranno con maggior frequenza sui settori interni dell'Appennino centrale e meridionale, qualche sconfinamento sarà possibile soprattutto lungo le coste tirreniche, durante le ore pomeridiane. 

Tempo migliore sulle regioni del nord (specie l'angolo nord-ovest) stante una maggiore protezione offerta dall'alta pressione. 

Dobbiamo segnalare una certa flessione della colonnina di mercurio che sarà ovviamente più sensibile nelle aree vicine al baricentro depressionario in sede balcanica. (medio e basso Adriatico). Valori termici più miti al nord e sull'alto Tirreno, dove l'atmosfera sarà anche più secca. 

Tale fase atmosferica dovrebbe accompagnarci nel periodo compreso tra lunedì 3 aprile e venerdì 7. Successivamente appare probabile un nuovo rinforzo dell'alta pressione in sede mediterranea. 

Seguite gli aggiornamenti su METEOLIVE.IT 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum