Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

News dal modello americano: finisce la pioggia arriva l'anticiclone, gran freddo sulla Russia

Lasciati alle spalle gli ultimi disturbi legati alla presenza di una circolazione d'aria instabile nord-atlantica, una zona d'alta pressione prenderà possesso del continente europeo, avviando anche per l'Italia una fase atmosferica più secca rispetto a quella attuale. Sul medio-lungo termine prime grandi manovre invernali sul nord-est europeo.

In primo piano - 17 Novembre 2014, ore 18.45

Esiste finalmente una buona notizia sul fronte della pioggia e dei disagi di queste settimane; quello attuale potrebbe infatti trattarsi dell'ultimo impulso perturbato atlantico diretto al nostro Paese. Con tutta probabilità dalla seconda metà della settimana volteremo pagina, l'Europa diverrà protagonista di un cambio circolatorio che sulle prime battute porterà alla riscossa l'anticiclone, in seguito potrebbe anche traghettarci verso un periodo di freddo crescente. Giunti ormai nella parte avanzata dell'autunno, il Vortice Polare tenderà infatti a ricompattarsi sulle alte latitudini, mantenendo comunque una forma abbastanza disturbata.

Dovrebbero essere sostanzialmente due i grandi accumuli di freddo che interesseranno il nostro emisfero nelle prossime settimane
, il primo, quello che quest'anno appare meno importante, sarà il lobo canadese. Il secondo, caratterizzato da aria estremamente fredda, sarà costituito dal lobo euroasiatico. Nel mezzo di queste due grandi circolazioni d'aria fredda, l'Europa protetta da un provvidenziale anticiclone che garantirà almeno per qualche giorno, condizioni atmosferiche tranquille.

Non sarà ovunque così: l'aria gelida accumulata in queste settimane sul comparto euroasiatico, troverà un primo parziale sfogo verso la Russia europea
. Il centro di calcolo americano pone l'accento su colata d'aria estremamente fredda che dalla regione polare andrebbe espandendosi verso la Carelia e poi più ad est sino al mar di Kara, espandendosi verso sud sino ai confini con l'Europa cosiddetta "occidentale". Come vi abbiamo anticipato, i valori di gelo sarebbero estremamente potenti, corrispondenti ad una isoterma di -25°C alla quota di 850hpa che, seppur per poche ore, arriverebbe a sfiorare l'Europa.

Spostando il nostro sguardo su lande più vicine a casa nostra, l'anticiclone consentirebbe un calo abbastanza vistoso della temperatura su tutta l'Europa dell'est, il limite meridionale di questa vasta porzione d'aria raffreddata, sarebbe rappresentato dal mar Nero ed il mar Morto. Stiamo parlando di valori freddi ben lontani dal gelo profondo che si prospetta per la Carelia ed il mar di Kara, la flessione della colonnina di mercurio in questo caso sarebbe agevolata dalla presenza di inversioni termiche che troveranno il loro habitat ideale nella presenza di un debole gradiente orientale della ventilazione.

L'Italia sarebbe appena lambita da questo raffreddamento che tuttavia rappresenterebbe un primo, importante passo in avanti della stagione invernale futura ventura, su binari differenti rispetto a quelli che hanno caratterizzato l'inverno passato.
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.23: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli (Km. 31..…

h 09.23: A24 Tratto Urbano

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Svincolo Di Via Fiorentini (Km. 4,9) e Portonaccio - Galla Placid..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum