Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

News dal modello americano: ancora conferme sul proseguo della fase piovosa

Poche sostanziali novità anche dalle previsioni odierne: dal breve sino al lungo termine si conferma la persistenza di una circolazione atmosferica foriera di precipitazioni a cadenze regolari di tempo su diversi settori dello stivale italiano. Andrà comunque decrescendo la probabilità di fenomeni estremamente vigorosi, quantomeno al centro-nord. Imminente l'ingresso nella parte avanzata dell'autunno.

In primo piano - 7 Novembre 2014, ore 18.30

L''atmosfera che si respira nelle regioni settentrionali in queste ore, appare completamente diversa rispetto a quelli che sono stati gli standard in questo scorcio di novembre. Le nubi e le precipitazioni determinate dall'ennesima perturbazione di turno che in questo momento si accanisce sul meridione italiano, concedono una tregua su questo settore d'Italia, le schiarite entro il prossimo weekend saranno destinate a propagarsi anche al resto d'Italia ,ma purtroppo la durata di questa pausa sarà limitata allo spazio di poche ore.


A livello circolatorio generale europeo, questa situazione sarà destinata a subire ben poche modifiche: aria fredda di estrazione polare-marittima continuerà ad alimentare una circolazione di bassa pressione collocata col proprio perno sull'Europa occidentale e sul Regno Unito. Ancora incerta la propagazione di questa massa d'aria fredda nord-atlantica sin verso il cuore del Mediterraneo, col passare del tempo le regioni settentrionali potrebbero in parte esserne coinvolte, mentre al centro ed al meridione andranno concretizzandosi i soli effetti legati al persistere di una circolazione meridionale che favorirebbe un clima piuttosto mite e qualche precipitazione sparsa.

In questo panorama atmosferico, le regioni del medio Tirreno ed il settentrione d'Italia, risulteranno le aree maggiormente penalizzate dal transito di perturbazioni che a cadenze regolari di tempo, apporteranno delle precipitazioni anche abbondanti. L'avanzamento stagionale ridurrà progressivamente il rischio alluvionale al centro-nord, mentre intensi temporali saranno ancora alla portata delle regioni meridionali.

Relativo al tempo della prossima settimana, vengono distinte principalmente due fasi perturbate in arrivo sul nostro Paese: la prima è legata all'avvicinamento di una perturbazione che già domenica 9 novembre riguarderà le regioni settentrionali del Paese, apportando precipitazioni e annuvolamenti sparsi.

Tra lunedì 10 e martedì 11, precipitazioni anche intense coinvolgeranno il settentrione, spingendosi anche su parte delle regioni centrali
, situazione di attesa al sud, con tempo soleggiato e Scirocco mite in progressiva intensificazione. Anche qui una pausa dalla durata limitata, entro mercoledì 12 e giovedì 13, il nuovo aggiornamento del modello americano dispensa una passata di piogge e temporali con target il meridione. Tra venerdì 14 e sabato 15 novembre, una nuova perturbazione sarebbe pronta a coinvolgere l'Italia a partire dalle regioni settentrionali mentre al centro-sud il tempo tornerebbe a migliorare.

Relativamente al lungo termine, emerge oggi un'incertezza previsionale particolarmente elevata: una parte di queste linee di tendenza manterrebbero alta sul Mediterraneo e l'Europa, l'influenza di una circolazione d'aria atlantica. Il tempo risulterebbe variabile/piovoso sui settori occidentali, più secco al meridione e lungo i versanti tirrenici. Dando adito a queste previsioni, la persistenza di una circolazione prevalentemente meridionale, sarebbe garanzia di temperature miti e generale scarsità di freddo a livello mediterraneo ed italiano.

Una limitata frangia di previsioni prevederebbero sull'Europa un progressivo, maggiore raffreddamento delle temperature per opera di masse d'aria assai più fredde di estrazione artica o continentale. La probabilità di realizzazione in questo caso è piuttosto bassa ,ma per avere un quadro più chiaro occorrerà attendere i prossimi aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.02: Tangenziale Est (RM)

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Incrocio Uscita Via Nomentana e..…

h 15.56: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

coda incidente

Code per 2 km causa incidente nel tratto compreso tra Svincolo Baggio-Cusago: Via Zurigo-Zona Ind...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum