Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nevicate a quote basse? A breve scatta l'ora del centro e del sud

Una massiccia circolazione depressionaria con radice polare invierà a impulsi successivi verso l'Italia aria molto fredda di estrazione artica. Le regioni più esposte saranno quelle adriaiche ma tutto il centro sud avrà buone possibilità di assistere alle prime nevicate della stagione fino a quote davvero basse.

In primo piano - 8 Dicembre 2010, ore 09.10

Se facciamo eccezione per qualche sparuta spolverata nelle zone interne del centro, la neve, quella vera, quest'anno non si è fatta ancora vedere sulle nostre regioni centrali e meridionali. Certamente non vi è nulla di strano o di particolarmente anomalo, dato che la stagione fredda è solo agli inizi.

Di anomalo invece sono state le temperature miti registrate per gran parte di novembre e ancor più in questi primi giorni di dicembre. Una anomalia che si riferisce sicuramente non tanto ai singoli valori, quanto alla persistenza di questa eterna primavera.

Ora tutto è alle ultime battute. Nelle prossime ore, ossia dalla giornata di giovedì, una massa d'aria tutta nuova prenderà il posto di questo mare di tepore, introducendo in modo anche abbastanza deciso la nuova stagione. Turbolente correnti settentrionali, inserite nel letto di una ampia e profonda circolazione depressionaria con radice polare e con asse puntato verso i Balcani, porteranno a più riprese anche sull'Italia blocchi di aria di diretta estrazione artica, con scorrimento almeno parzialmente continentale.

In questi frangenti sono le regioni adriatiche a risentire maggiormente degli effetti. Una prima perturbazione da nord ne spazzolerà i profili tra giovedì e venerdì, determinando un sensibile calo termico e le prime spruzzate di neve a quote medio-basse in Appennino. Un secondo impulso perverrà sulla Puglia e sull'estremo sud nella giornata di domenica, mentre il grosso potrebbe arrivate tra la seconda parte di lunedì e martedì.

Qui, se la perturbazione che dovrebbe strutturarsi andasse effettivamente a buon fine, potremmo parlare di nevicate piuttosto diffuse fino a quote molto basse un po' su tutto il centro, segnatamente su Marche, Umbria, Abruzzo, Molise e Lazio, e anche su parte del nord, segnatamente Emilia, Romagna, basso Piemonte, bassa Lombardia ed entroterra ligure. Solo un po' più in alto il limite della neve al sud, dove un minimo di pressione piuttosto stretto, potrebbe miscelare l'aria fredda con quella più mite mediterranea.

Quest'ultima manovra comunque è ancora tutta da vedere, in ogni caso si profila fin d'ora un periodo pre-natalizio che, dal punto di vista meteo, certamente non ci lascerà a mani vuote. Vi aspettiamo sempre su queste pagine per i prossimi aggiornamenti.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.53: A51 Via Raffaele Rubattino incrocio Tangenziale Est Di Milano

incidente

Entrata chiusa causa incidente nel tratto compreso tra Svincolo Vimercate Nord: Frazione Velasca (K..…

h 08.43: R32 Raccordo Viterbo-Terni (rato)

problema sdrucciolevole

Fondo stradale dissestato nel tratto compreso tra 6,321 km dopo Svincolo Sp Narni Scalo-Capitone (K..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum