Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

NEVE: che fine ha fatto il "gran finale" prospettato per il nord?

Davvero tra giovedì e venerdì arriverà la neve prevista alcuni giorni orsono dai modelli sulle nostre regioni settentrionali?. Gli ultimi aggiornamenti correggono il tiro.

In primo piano - 3 Febbraio 2010, ore 11.39

Quando una massa di aria artica, fredda e pesante, si stabilizza per qualche giorno sul nostro Paese, tende ad accumularsi entro ben precisi serbatoi territoriali entro i quali giacerà inerte anche quando l'afflusso portante si sarà esaurito. E quali sono questi serbatoi dl freddo? In genere le vallate alpine e appenniniche più strette e interne, ma soprattutto la pianura Padana. Di quest'ultimo settore, il comparto piemontese e lombardo, in virtù del suo isolamento orografico rispetto alle correnti subentranti, riesce a mantenere in buono stato questo pacchetto di aria fredda anche per lungo tempo. Con il passare dei giorni però, soprattutto in un periodo come l'attuale quando il soleggiamento diurno comincia a dire la sua, tale serbatoio di freddo tende a perdere gradualmente consistenza e si assottiglia sempre più, fino a concentrarsi sull'ultima roccaforte: in Cuneese. Ebbene, quanto descritto è quello che effettivamente accadrà in questi giorni; l'attesa della perturbazione atlantica prevista tra la sera di giovedì e la giornata di venerdì pone il dubbio su dove potrebbe e non potrebbe nevicare, riproponendo ad ogni ora che passa un nuovo ridimensionamento delle termiche e del profilo verticale della colonna d'aria. In base alle informazioni attualmente in nostro possesso, possiamo tracciare una linea previsionale che ormai potremmo considerare come definitiva e che, come vedrete, ha limato di molto le prospettive modellistiche iniziali proposte alcuni giorni fa. In sintesi le prime precipitazioni si affacceranno nella serata di giovedì sulle Alpi occidentali per poi propagarsi in nottata sul resto del nord. La neve cadrà inizialmente fino al piano sulla pianura Cuneese e sul Monferrato. Coinvolto a tratti forse anche il Torinese, ma al più si tratterà di qualche fiocco coreografico, così come potrebbe accadere anche sulle altre province piemontesi e sull'estremo ovest della Lombardia, Varesotto in primis. Ricordate il discorso dei serbatori di freddo? Ebbene essendo quelli alpini (i meno capienti rispetto al catino padano) già in parte stati svuotati nei giorni precedenti, nelle vallate occidentali la neve in mattinata cadrà solo oltre i 400-500 metri, sulla valle d'Aosta fin verso i 600-700 metri, sui restanti settori alpini tra 800 e 900 metri, con qualche fiocco più in basso inizialmente nella vallate dolomitiche settentrionali e altoatesine. Solo oltre i 1000 metri sull'Appennino Ligure. Nel corso di venerdì il massiccio afflusso di correnti meridionali in quota assottiglierà ulteriormente il nostro cuscino freddo e causerà un ulteriore rialzo del limite delle nevicate, il quale sulle Alpi si attesterà mediamente intorno ai 1200 metri dei settori centro-occidentali, fino ai 1300-1400 di quelli orientali. Anche il lago freddo cuneese dovrebbe venire smantellato con passaggio a pioggia entro la tarda mattinata. Nella serata di venerdì precipitazioni importanti sul settore friulano, dove tra l'altro la quota neve calerà a causa del subentro di aria più fredda dai quadranti nord-orientali e si attesterà fin verso gli 800-1000 metri. L'afflusso di aria via via meno umida determinerà invece una generale attenuazione dei fenomeni sui restanti settori del nostro settentrione, con generale passaggio a variabilità a partire dal nord-ovest. Insomma, "gran finale nevoso" si, ma solo sulle Alpi!

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 23.31: SS195 Sulcitana

rallentamento

Traffico rallentato, straripamenti nel tratto compreso tra 3,24 km dopo Incrocio Cagliari (Km. 0,2)..…

h 23.28: A24 Roma-Teramo

fog

Nebbia nel tratto compreso tra Carsoli-Oricola (Km. 50,5) e Valle Del Salto (Km. 75,2) in entramb..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum