Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MRF e NGP: prospettive inquietanti per gli appassionati della neve

Un sguardo a lungo termine

In primo piano - 5 Novembre 2000, ore 22.24

Se qualcuno ha voglia di soffrire e magari sta aspettanto una bella nevicata a quote collinari, ebbene, si vada a guardare le MRF e sarà appagato. Infatti questo modello, nel medio periodo, tutto prevede da noi, tranne che il freddo e la neve. Questa prospettiva è avvalorata anche dai run di NGP, i quali propongono a 144h una decisa rimonta dell'anticiclone delle Azzorre, il quale si presenta nel Mediterraneo centro-occidentale con valori di pressione superiori ai 1032 hPa e tanta voglia di rimanervi a lungo. Nessuna traccia, per allora, dell'alta pressione russa che sembra svanita nel nulla. Ma quello che lascia a dir poco a bocca aperta sono i due ultimi run delle temperature a 850 hPa. Vi dico subito che non ci credo assolutamente; sappiamo bene che 10 giorni sono un tempo troppo lungo per fare una attendibile previsione. Tuttavia sembra delinearsi una linea di tendenza assolutamente sfavorevole sotto il profilo termico, con rischio di scioglimento delle nevi che cadranno nei prossimi giorni sull'arco alpino. Infatti, secondo MRF, per il giorno 14 novembre, appena passata l'estate di San Martino, a 850 hPa avremo un quadro termico "primaverile": vedere per credere. Le nostre regioni tirreniche vedrebbero una isoterma a 10°. Le Alpi si troverebbero tutte con una isoterma a 5°, mentre per trovare valori negativi dobbiamo andare sulle regioni scandinave, con isoterme tra 0° e -10° sulle regioni più settentrionali. Il freddo vero non sarebbe sulle pianure balcaniche, nè sulla Russia europea, bensì sulla Groenlandia con valori tra i -15° e i -25°. Ora stupitevi perchè viene il bello: Sardegna, Sicilia, coste tunisine ed algerine, vedrebbero una inaspettata primavera con 15° (ovviamente sempre a 850 hPa, cioè a 1.500 mt. di quota). Che dire, si rimane strabiliati. Ovviamente domani potrebbe essere ritrattato tutto, come sicuramente avverrebbe se si trattasse di una prospettiva contraria, cioè dell'arrivo del grande freddo. Ma non si può mai dire.... Intanto ritorniamo al presente, forse è più saggio. Oggi, dopo la pausa che ha visto la pressione risalire sino a 1017 hPa, si sono viste le prime nubi avanzare da W. Domani inizierà l'azione del nuovo fronte che appare molto intenso. Vi saranno 24/36h di piogge copiose, soprattutto al Nord e non illudiamoci che la neve scenda a quote basse. Lo 0° è a 1500 mt. in linea generale e sarà in risalita per l'azione dei venti caldi e umidi che spireranno molto forti da SW. In quota invece nevicherà molto, limitando il rischio inondazioni laddove sono già avvenute due settimane or sono. Poi, diciamo fra 72/96h circa, il nostro amico anticiclone azzorriano partirà alla conquista del Mediterraneo, ricacciando verso la Scandinavia la depressione che ci ha portato tante precipitazioni in questi ultimi giorni.

Autore : Paolo ("paolo56" nel forum)

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.12: SP23(OR) SS388-Fordongianus-Abbasanta

blocco

Tratto chiuso causa manifestazione nel tratto compreso tra Incrocio SS388-Fordongianus e Incrocio D..…

h 07.01: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Rovato (Km. 203,4) e Ospitaletto (Km. 208,4) in direzione Bresc..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum