Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Molti temporali nei prossimi giorni sulle Alpi, coinvolte parzialmente anche le pianure del nord

Arrivano i temporali su alcuni settori del nord: mercoledì e venerdì le giornate "migliori".

In primo piano - 28 Giugno 2005, ore 10.34

Cala la pressione sul nord Italia...ma non troppo. Un fronte cerca di penetrare sull'Europa centrale e su parte del Bacino del Mediterraneo, ma vi riesce solo in parte. Già da queste affermazioni si evince che la tanto auspicata "perturbazione piovosa su TUTTO il nord" ancora una volta non arriverà. Certo, ci saranno i temporali sui settori alpini, qualcuno sicuramente anche in pianura, ma in sostanza i corpi nuvolosi non saranno "armati" di forza sufficiente per spingersi più a sud e bagnare per bene il nostro settentrione. Già! La pioggia in alcune aree è diventata una sorta di "meteora benedetta", che quando si presenta lo fa in maniera sporadica e poco convinta. Inoltre siamo alla fine di giugno e sperare in un fronte a buona penetrazione adesso è quantomeno azzardato. In estate, di solito, solo i settori alpini e alcune zone di pianura ( segnatamente quelle a nord del Po) sono interessate da fenomeni a tratti intensi. Le altre zone sono spesso destinate ad "arrancare" in fatto di precipitazioni e questa non è certo una novità. Veniamo ora al tempo dei prossimi giorni. Possiamo dire che il nord potrà sperare in qualche temporale soprattutto nelle giornate di mercoledì 29 giugno e venerdì 1 luglio. Il primo impulso instabile, atteso per domani, sarà più debole e interesserà solo i settori alpini e prealpini. Qualche sconfinamento potrà esserci sulla pianura piemontese, lombarda e sul Veneto tra il pomeriggio e la sera. Sul resto del settentrione non si avranno quasi sicuramente dei cambiamenti. La seconda linea di instabilità è attesa al nord per la giornata di venerdì. In questo caso una debole ondulazione in quota potrebbe in parte supportare fenomeni più intensi. Tuttavia si tratterà di piogge a macchia di leopardo, con alcuni settori che potrebbero rimanere all'asciutto. In evidenza ancora le zone alpine e prealpine che avranno temporali anche forti. Sconfinamenti saranno possibili sulle zone di pianura a nord del Po, mentre più a sud il rischio di non vedere cadere gocce dal cielo sarà purtroppo molto elevato. Che dire? Meglio di niente! In qualche caso potrebbero arrivare cumulate piovose di tutto rispetto, anche se il sollievo ad una situazione siffatta sarà davvero modesto.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum