Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello inglese, ultima corsa della giornata: anticiclone sempre "affaticato", dinamicità garantita

Vi proponiamo le risultanze dell'ultima corsa modellistica della giornata, quella del modello inglese, che inquadra l'intervallo temporale che ci porterà sin quasi alla metà del mese.

In primo piano - 3 Marzo 2014, ore 20.00

Ecco a voi l'ultima corsa serale del modello inglese ECMWF. Dalle ore 20.30 appariranno via via i commenti e le analisi del nostro previsore di turno riguardo alle mappe più rilevanti e interessanti scelte fra i successivi 10 giorni di previsione. 

 

 


 

ANALISI della situazione attuale: il flusso perturbato principale scorre a latitudini medie, andando ad investire anche il bacino del Mediterraneo. Motore della circolazione il grande rotore depressionario d'Islanda, che a sua volta riceve vorticità dal lobo canadese del vortice polare. L'ultima delle perturbazioni giunte sull'Italia, si invorticherà andando ad approfondire un vortice secondario sui nostri mari meridionali, che terrà sotto scacco sin quasi alla fine della settimana mezza Italia, principalmente il centro e il sud. L'alta pressione delle Azzorre, per il momento ancora confinata sull'Atlantico subtropicale, inizierà presto la sua lenta risalita meridiana puntando verso l'Europa occidentale.

 

Vi aggiorniamo con un flash meteorologico volto ad inquadrare cosa ci suggeriscono le ultimissime simulazioni modellistiche della giornata.

Si conferma la fase di acuto maltempo attesa per domani, martedì 4 marzo, con coinvolgimento di tutto il Paese. La perturbazione responsabile del maltempo non si limiterà a flagellare l'Italia con fenomeni diffusi e a tratti anche forti (con neve in montagna anche a quote medio-basse), ma andrà a scavare un vortice tutto suo. Dove? A cavallo del nostro centro-sud.

Le acque tutto sommato abbastanza tiepide dei nostri mari, risponderanno infarcendo di energia la trottola depressionaria, fino a farla diventare punto cardine dell'evoluzione sinottica sino alla metà del mese di marzo.

Oltretutto dall'Atlantico, inzierà a sollevarsi un promontorio anticiclonico di natura azzorriana che, ergendosi verso le medio-alte latitudini europee, andrà a far sponda per il prelievo di aria piuttosto fredda dall'est Europa, con ulteriore rifornimento di energia per il vortice italico, ancora per diversi giorni.

Da giovedì a sabato l'Italia sarà dunque divisa in due, con il nord che, grazie all'alta pressione, rivedrà il sole, e il centro-sud che, sotto il torchio del vortice, se la vedranno ancora con un po' di instabilità, soprattutto il meridione. Il tutto condito da aria freddina, anche se al settentrione le ore diurne risulteranno decisamente miti e gradevoli.

L'alta pressione però conferma di non avere grandi possibilità di affermarsi in maniera affidabile sull'Italia, riuscendo invece a imporsi, seppur in via temporanea, lungo l'asse franco-iberico sino al Regno Unito. Oltretutto il vortice italico, che in un primo momento sembrava dover scivolare verso il mar Nero, tenderà a tornare indietro con un diaframma verso la nostra Penisola, assumendo una posizione maggiormente ellittica, favorevole all'afflusso di aria nuvamente più fredda dalla regione balcanica.

Siamo arrivati dunque al 12-13 marzo: notiamo che la situazione meteoclimatica sull'Italia rimarrà improntata ad una generale dinamicità, quasi mai avremo condizioni di stabilità assoluta e/o duratura, mentre il profilo termico, leggermente al di sopra della norma al nord tra il 7 e l'11 marzo, tenderà a rientrare in media a partire dal 12, mentre al centro e al sud, più direttamente interessati dalle correnti balcaniche, le temperature si manterranno prossime alle medie, se non addirittura lievemente inferiori.

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.28: Roma Viale dei Romagnoli

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente sulla Viale dei Romagnoli altezza Dragona…

h 16.27: Roma Lungotevere Maresciallo Cadorna

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso sulla Lungotevere Maresciallo Cadorna in direzione Pon..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum